Gianni Rotice, nessuna incompatibilità con la carica di sindaco. Non passa la mozione della minoranza

Consiglieri di opposizione compatti dopo l’esposto sui presunti conflitti di interesse del primo cittadino. Ma l’Assise archivia la pratica

Nessuna incompatibilità per Gianni Rotice. Il sindaco resta al timone del Comune di Manfredonia nonostante la mozione dei consiglieri di opposizione che avevano evidenziato la presenza di possibili conflitti di interesse per il primo cittadino. Voto compatto per la minoranza, capeggiata dall’ex candidato sindaco del centrosinistra, Gaetano Prencipe. Ma i 9 voti accumulati sono troppo pochi rispetto ai 16 della contro mozione proposta dal forzista Vincenzo Di Staso. Bocciata dunque la richiesta di incompatibilità formulata per il sindaco di Manfredonia. (In foto, Rotice e Prencipe)



In questo articolo: