“Rotice vuol dire Riccardi, altro che cambiamento”. La coalizione di centrosinistra al candidato: “Faccia tosta”

Nota al veleno di Rete Civica Democratica e Popolare, Progetto Popolare Manfredonia, Progressisti DEM Manfredonia, Manfredonia Civica, Movimento EST e Molo 21

“Deve avere davvero una bella faccia tosta il candidato della destra a parlare di cambiamento. Perché? Eccolo spiegato semplice semplice. È lui che negli ultimi 10 anni ha sempre condiviso la programmazione elaborata da Angelo Riccardi e ha presenziato con entusiasmo a tutte le manifestazioni pubbliche organizzate dall’ex sindaco”. Inizia così la nota stampa della coalizione di centrosinistra a Manfredonia firmata da Rete Civica Democratica e Popolare, Progetto Popolare Manfredonia, Progressisti DEM Manfredonia, Manfredonia Civica, Movimento EST e Molo 21.
“È lui – scrivono – che ha sostenuto con impegno ed il sostegno di tutti i suoi amici Angelo Riccardi alle primarie del 2014. È lui che da presidente di Confindustria ha lavorato con grande determinazione per portare Angelo Riccardi alla presidenza dell’Asi. È lui che è stato nominato da Angelo Riccardi nel Comitato di Gestione dell’autorità portuale proprio quando sono stati avviati piani d’investimento assai rilevanti anche nel settore dell’edilizia portuale. È lui che, su impulso di Angelo Riccardi, ha provato ad ottenere la benedizione di Michele Emiliano a candidato sindaco con l’obiettivo di far rientrare l’ex sindaco dalle finestre di Palazzo San Domenico (https://www.immediato.net/…/gianni-rotice-ufficializza…/)”.
Ed ancora: “È lui che ha voluto in lista anche chi ha gestito l’azienda comunale dei rifiuti ASE e ha ottenuto incarichi di sottogoverno da Angelo Riccardi. Infine, è lui che l’ex sindaco Angelo Riccardi ha deciso di votare al ballottaggio. Il candidato del centrodestra non è credibile quando parla di cambiamento e trasparenza. Il candidato del centrodestra ha perso al primo turno e perderà il 21 novembre”. (In alto, Rotice abbraccia Riccardi; foto Facebook)



In questo articolo: