Partita tirata a Cerignola, Metta avanti seguito a ruota da Bonito. Si difende Sgarro. Aria di ballottaggio

Più staccato, in quarta posizione, Antonio Giannatempo. Anche in virtù dei distacchi minimi sembra scontato il ricorso al secondo turno

Si ragiona sul filo dei voti a Cerignola dove la contesa elettorale sembra quanto mai incerta dopo il 25% delle schede scrutinate. Stando alle prime proiezioni, l’ex sindaco Franco Metta sarebbe in testa alle preferenze con una percentuale vicina al 30%. Le distanze restano sottilissime con gli inseguitori che si staccano di poche centinaia di voti. Dietro Metta si attesta Francesco Bonito (Pd) con il 24% dei voti e a seguire Tommaso Sgarro che fino alla fine ha lottato per andare al secondo turno (22%). Quarto Giannatempo (18%) con una forbice leggermente più ampia. Al ballottaggio sarà Metta contro Bonito. (In foto, Bonito, Metta e Sgarro)

Ricevi gratuitamente le notizie sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come

Un comitato mettiano
Comitato Pd pro Bonito



In questo articolo: