Al lavoro si va solo con il Green pass. Ma Salvini strappa e vota con Fratelli d’Italia

Il super Green pass è dietro l’angolo. Ma poche ore prima che il governo lo approvi, la Lega gioca un brutto scherzo a Draghi. Non il primo, certo però il più clamoroso. Il partito di Salvini vota alla Camera gli emendamenti di Fd’I – alleata, ma all’opposizione – sul decreto che ha introdotto il passaporto vaccinale, provocando la reazione stizzita del resto della maggioranza. La scelta non ha conseguenze pratiche, perché le modifiche vengono respinte, eppure getta benzina su un fuoco già alto, in un momento delicato. Domani secondo gli ottimisti, lunedì per i più cauti, in ogni caso dopo la cabina di regia politica, il governo dovrebbe licenziare il decreto (qui cosa prevederà) che rende obbligatorio il passaporto…

CONTINUA LA LETTURA



In questo articolo: