Prova a forzare distributore di bevande in ospedale, poi aggredisce con calci e pugni guardie giurate. In manette cerignolano

L’intervento dei carabinieri durante attività di contrasto alla microcriminalità diffusa

Prosegue l’incessante attività di controllo del territorio ad opera dei militari della Compagnia Carabinieri di Cerignola. Nei giorni scorsi, nella città ofantina, i carabinieri hanno proseguito con l’intensa ed ininterrotta attività di contrasto alla microcriminalità diffusa denunciando in stato di libertà ed arrestando, in flagranza di reato, persone responsabili di lesioni, tentato furto aggravato e riciclaggio di veicoli

Dovrà rispondere di lesioni personali e tentato furto aggravato un pregiudicato cerignolano di 52 anni. L’uomo, sorpreso mentre tentava di forzare un distributore automatico di bevande presente all’interno dell’ospedale civile “G. Tatarella” non ha esitato ad aggredire, con calci e pugni, le guardie giurate in servizio di vigilanza notturna al nosocomio che lo avevano colto sul fatto. I militari della Sezione Radiomobile, prontamente intervenuti, hanno bloccato l’uomo anche con ausilio delle guardie giurate e lo hanno condotto negli uffici della Compagnia Carabinieri di Cerignola per gli accertamenti di rito, all’esito dei quali lo deferivano in stato di libertà alla Procura di Foggia.