3.117 nuovi contagi da Covid in Italia, il tasso di positività schizza al 3,5%. Il bollettino nazionale del 26 luglio

Tornano a salire i ricoveri e le terapie intensive, anche se a ritmi più blandi rispetto al passato. Oggi il nuovo bollettino di Ministero della Salute, sul Coronavirus in Italia, segna anche una discesa dei nuovi contagi Covid, a fronte però di un minor numero di tamponi effettuati nel weekend. E torna a salire anche il tasso di positività.

Zona bianca: sette regioni sopra la soglia dell’incidenza

Comunque, dopo settimane di calo seguite da stabilità, per la prima volta mostra un aumento dell’1%, a livello nazionale, la percentuale di posti letto in reparto occupati da pazienti affetti da Coronavirus. Raggiunge infatti il 3%, dopo l’incremento dei contagi dei giorni scorsi. Dai dati del monitoraggio dell’Agenzia nazionale per i servizi sanitari regionali, aggiornato al 25 luglio, resta ancora stabile dai primi di luglio, e pari al 2%, il numero delle terapie intensive occupate da pazienti Covid.

Nino Cartabellotta, presidente della Fondazione Gimbe, intervenuto ai microfoni della trasmissione ‘L’Italia s’è desta’ su Radio Cusano Campus, ha sottolineato: “A parità di casi abbiamo circa il 50% di ospedalizzazioni e terapie intensive in meno rispetto alle precedenti ondate“, grazie al vaccino. L’efficacia del farmaco anti-Covid – ha spiegato – “è maggiore per evitare ospedalizzazioni e decessi, ma c’è una buona efficacia anche nel prevenire l’infezione: 88% con due dosi. Nella seconda e nella terza ondata per ogni mille pazienti positivi avevamo il 5% che veniva ricoverato in ospedale e lo 0,5% che andava in terapia intensiva. Oggi la percentuale dei ricoverati si è ridotta dal 5% al 2%, quella di chi va in terapia intensiva si è ridotta dallo 0,5% allo 0,27%. Nelle ondate precedenti, a parità di casi, avremmo avuto il doppio di persone ricoverate e in terapia intensiva”.

Cena e deejay: il trucco delle discoteche. In Riviera si balla tutta la notte

Il bollettino del 26 luglio

Sono 3.117 i nuovi contagi da Covid in Italia (ieri 4.743), secondo i dati del ministero della Salute. Da ieri sono stati registrati altri 22 morti (ieri 7) che portano a 127.971 il totale delle vittime da inizio emergenza. Nelle ultime 24 ore sono stati eseguiti 88.247 tamponi, con un tasso positività che sale al 3,5% (ieri 2,7%). In aumento le persone ricoverate in ospedale con sintomi, che sono 1.512 (ieri 1.392), con un aumento di 120 persone rispetto a ieri mentre sono 182 i ricoverati in terapia intensiva (+4 rispetto a ieri), con 11 ingressi nelle ultime 24 ore. Sono 4.124.323 i guariti (+1.114) e 68.236 gli attualmente positivi (+1.979).

Le regioni / Lazio

Oggi su quasi 8mila tamponi nel Lazio e oltre 5mila antigenici per un totale di quasi 13mila test, si registrano 550 nuovi casi positivi, 2 decessi, i ricoverati sono 240 (+29), le terapie intensive sono 34 (+2), i guariti sono 128. Il rapporto tra positivi e tamponi è al 7,2% ma se consideriamo anche gli antigenici la percentuale scende al 4,2%”. E’ quanto afferma l’assessore regionale alla Sanità, Alessio D’Amato. A Roma i nuovi casi sono 392.

Emilia Romagna

Sono 469 i casi di positività al Coronavirus in Emilia-Romagna registrati nelle ultime 24 ore, peraltro sulla base di un numero di tamponi, 11.463, inferiore al solito come avviene abitualmente nel fine settimana. Ci sono anche quattro morti: un uomo di 50 anni a Piacenza e tre uomini di 61, 68 e 71 anni in provincia di Bologna. Dei nuovi positivi, 148 sono asintomatici e l’età media è attorno ai 30 anni. I casi attivi tornano sopra quota 5mila, ma il 96,8% di loro è in isolamento domiciliare perché non necessitano di cure particolari. Scendono a otto i ricoverati in terapia intensiva (tre a Modena e a Bologna, uno a Rimini e e Parma) mentre tornano a crescere quelli negli altri reparti Covid che sono 161, 11 in più di ieri. La provincia di Bologna, con 106 casi è quella dove si registra il numero più alto dei contagi, seguita da Parma (73) e Reggio Emilia (61).

Sicilia

Dai dati del bollettino del Ministero della Salute emerge che i nuovi positivi in Siciliasono 457 (ieri erano 568) a fronte di 6.395 tamponi processati, dato che porta il tasso di positività al 7,14%. Oggi non si registra nessun decesso, i guariti sono 11 e per gli attualmente positivi c’è un incremento di 446 unità attestandosi su un numero totale di 8.367. Il numero dei ricoveri nei reparti ordinari e’ di 216 (+24), di cui 28 i ricoveri in terapia intensiva con 0 nuovi ingressi. In isolamento domiciliare ci sono 8.123 persone.

Veneto

Sono 407 i nuovi casi di positività registrati nelle ultime 24 ore in Veneto. Segnalato anche un decesso, con il totale a 11.632. Crescono e superano quota 10.000 (precisamente 10.081, +354 da ieri) gli attualmente positivi. Negli ospedali la situazione è stabile con un ricoverato in meno (160) nei reparti non critici e uno in più (20) nelle terapie intensive.

Toscana

Sono 361 i nuovi casi in Toscana nelle 24 ore su 5.225 test di cui 4.124 tamponi molecolari e 1.101 test rapidi. Il tasso dei nuovi positivi è 6,91% (13,6% sulle prime diagnosi). Rispetto a ieri il numero dei casi è minore (erano 513) ma a fronte di meno della metà dei test (erano 12.082), facendo così crescere notevolmente il tasso dei nuovi positivi (era 4,25%). Una vittima, stabili le terapie intensive.

Sardegna

Salgono a 60.315 i casi di positività al Covid-19 complessivamente accertati in Sardegna dall’inizio dell’emergenza. Nell’ultimo aggiornamento dell’Unità di crisi regionale si rilevano 209 nuovi contagi e nessuna vittima (1.497 in totale). In aumento i ricoveri ospedalieri: 64 pazienti in area medica (+11 rispetto al report precedente) , mentre restano 10 i pazienti in terapia intensiva. Attualmente in Regione sono 3.416 le persone in isolamento domiciliare e 55.328 i guariti.

Lombardia

Con 8.606 tamponi, sono 177 i nuovi casi in Lombardia, con il tasso di positività in crescita al 2% (ieri 1.6%). Aumentano sia i ricoverati in terapia intensiva (+1, 28 ) che negli altri reparti (+1, 151). C’è un nuovo decesso per un totale complessivo di 33.817 morti in regione dall’inizio della pandemia. Per quanto riguarda le province sono 66 i nuovi casi nella città metropolitana di Milano, di cui 42 a Milano città, 19 a Monza e Brianza, 16 a Brescia, 15 a Cremona, 8 a Como, Mantova e Pavia, 5 a Bergamo, 4 a Sondrio e Varese e 2 a Lecco e Lodi.

Campania

Arriva al 5,98% il tasso di contagi in Campania, in aumento rispetto al 5,05 di ieri. Sono 115 i nuovi positivi su 1923 tamponi molecolari effettuati. Un morto nelle ultime 48 ore. Aumentano di 1 i ricoverati in terapia intensiva, ora 12 e di 8 i posti letto di degenza ordinaria occupati. Sono in totale 188, + 8 rispetto a ieri con un incremento di 12 in due giorni.

Calabria

Secondo il bollettino sull’emergenza Covid-19 diffuso dal dipartimento Tutela della salute della Regione Calabria, sono 88 i nuovi contagi registrati (su 969 tamponi effettuati), +22 guariti e 9 morti (per un totale di 1.253 decessi) tutti, però, relativi al periodo compreso fra dicembre del 2020 e marzo 2021.  L’Asp di Cosenza ha infatti comunicato che a seguito di verifiche effettuate, oggi si comunicano 9 decessi, di cui 3 relativi al dicembre del 2020 e 6 relativi al 2021, precisamente fra il 25 gennaio e il 24 marzo. Il bollettino, inoltre, registra +57 attualmente positivi, +55 in isolamento, +1 ricoverati e, infine, +1 terapie intensive (per un totale di 5).

Piemonte

Il Piemonte ha comunicato 59 nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19 (di cui 10 dopo test antigenico), pari allo 0,6% di 10.727 tamponi eseguiti, di cui 7.783 antigenici. Il totale dei casi positivi diventa quindi 368.683. Nessun decesso di persona positiva al test del Covid-19, con il totale delle vittime che rimane quindi di 11.699 deceduti. I pazienti guariti sono complessivamente 355.374 (+30 rispetto a ieri), mentre i ricoverati in terapia intensiva sono 3 (invariati rispetto a ieri) e negli altri reparti sono 68 (+10 rispetto a ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono 1.539, mentre i tamponi diagnostici finora processati sono 5.830.880 (+10.727 rispetto a ieri),di cui 1. 869.331 risultati negativi.

Puglia

In Puglia sono stati registrati 4.189 test e sono stati trovati 56 casi positivi: 13 in provincia di Bari, 2 in provincia di Brindisi, 2 nella provincia BAT, 21 in provincia di Foggia, 12 in provincia di Lecce, 2 casi di residenti fuori regione, 4 casi di provincia di residenza non nota. Sono stati registrati 3 decessi: 2 in provincia di Brindisi, 1 in provincia di Lecce.

Le altre Regioni

In Abruzzo 6 contagi, 5 in Alto Adige e nessun caso in Valle d’Aosta e Molise. Altri 7 nuovi positivi in Umbria e 17 nella provincia autonoma di Trento. Sono 1 contagio è stato registrato a Bolzano e in Basilicata. Sono 20, invece, in Friuli Venezia Giulia. Altri 63 in Liguria.

Le altre notizie

Giorgia Meloni si è vaccinata: prima dose allo Spallanzani

Bufale sul Covid, l’impero del medico-guru Usa

Indonesia, il Covid fa strage di bambini: 100 morti a settimana

Vaccini. “Non sono pazzo, ho solo paura”. L’altra faccia della piazza No Vax



In questo articolo:


Change privacy settings