“Oasi Lago Salso vero aeroporto internazionale per volatili”, Parco del Gargano avvia corso per tutelare la fauna

Urbano: “Stiamo cercando di razionalizzare l’equilibrio nel Parco, perché possono coesistere tutte le specie”

“Il Parco del Gargano è da sempre impegnato nel recupero della fauna selvatica, stiamo lavorando con la Provincia di Foggia e la Regione Puglia per rafforzare questo tipo di attività, per questo abbiamo organizzato un corso per tecnici faunistici”. Lo ha detto il presidente del Parco, Pasquale Pazienza.

“L’Oasi Lago Salso è uno dei centri più importanti – ha continuato -, in termini di volatili è un vero aeroporto internazionale. Continueremo ad operare su questo fronte, con una sinergia con i veterinari del dipartimento di Prevenzione dell’Asl di Foggia con i quali abbiamo messo su questo corso. Ora assistiamo a delle beghe legali con il comune di Manfredonia, ma il Parco è fiducioso per la risoluzione positiva del contenzioso per poter riaprire i cancelli che abbiamo trovati chiusi”.

“Abbiamo un patrimonio dell’umanità – ha detto Luigi Urbano, direttore del dipartimento di Prevenzione -, stiamo lavorando sul controllo di cinghiali e lupi. Stiamo cercando di razionalizzare l’equilibrio nel Parco, perché possono coesistere tutte le specie”.





Change privacy settings