Emiliano su estate 2021: “Vacanze senza uscire dalla Puglia. Speriamo arrivino in pochi dall’estero”

Per i turisti che arriveranno in Puglia da fuori “siamo organizzati, adotteremo tutte le norme previste dal ministro della Salute, come abbiamo sempre fatto, ma l’importante è che noi non andiamo fuori, perché l’anno scorso l’ondata di ottobre è stata innescata dai viaggi che sono stati fatti in Grecia, in Spagna e a Malta. Questo è matematico. Quindi: state a casa e fate turismo in Puglia”. La raccomandazione ai pugliesi arriva dal governatore, Michele Emiliano, durante la presentazione della nuova campagna di comunicazione di Pugliapromozione per l’estate 2021.

“Noi stiamo chiedendo ai pugliesi di non andare girando troppo per il mondo – ha aggiunto Emiliano – fatelo solo per assoluta necessità, state a casa, fate le vacanza in Puglia, spendete un pò di soldi nella vostra regione, date una mano a tutti quelli che stanno soffrendo e godetevi una delle regioni più belle del mondo”.

Sull’accoglienza dei turisti provenienti da altre regioni o da altri Paesi, il presidente Emiliano punta tutto sulle vaccinazioni: “Noi stiamo mettendo in sicurezza la regione sotto ogni aspetto. In questo momento il dispositivo di accoglienza si fonda sul gran numero di vaccinazioni che stiamo facendo”.

“Le tre parole d’ordine del turismo in Puglia sono sicurezza, richiamo del turismo locale a conoscere e usare le strutture turistiche della Puglia e, soprattutto un messaggio di amore e di accoglienza. Queste cose non sono incompatibili con la situazione epidemiologica” e, con riferimento alla campagna vaccinale, “siamo una delle migliori regioni d’Italia, una delle più disciplinate e con i risultati migliori – ha rimarcato Emiliano – e questo ovviamente dà garanzie”.

“Dall’estero speriamo che venga meno gente possibile. Per gli italiani, che sono i benvenuti, ci sono regole ben precise, tutti i green pass previsti. Per l’estero, ci sono misure nazionali severissime per chi viene da Paesi che hanno una recrudescenza di varianti”.  “Ricorderete – ha aggiunto Emiliano – che sembrava che l’Inghilterra avesse fatto bingo, perché aveva utilizzato tutte le prime dose e allungato le seconde. Come al solito, abbiamo vantato tantissimo le fotografie di Londra piene di gente e adesso stanno punto e a capo. Noi dobbiamo vaccinare tutti con le due dosi e cominceremo in autunno con la terza”.

Ricevi gratuitamente le notizie sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come





Change privacy settings