“Via Sant’Alfonso De Liguori deve essere trasformata in zona30 per limitare la velocità”. La richiesta di Adoc Foggia

Dopo la tragedia di qualche giorno fa si chiede incontro urgente con la commissaria Magno

“Adoc Foggia è al fianco dei cittadini e del comitato spontaneo nel chiedere interventi urgenti per mettere in sicurezza via Sant’Alfonso de Liguori”. A dichiararlo Enzo Pizzolo, presidente Adoc Foggia. “Dopo l’ennesimo tragico incidente costato la vita a un residente circa una settimana fa i residenti sono esasperati e preoccupati. L’area in questione, oltre ad essere caratterizzata da una pessima condizione di tutti i dispositivi di sicurezza installati negli anni, sembra essere diventata un pezzo di “Le Mans”: auto e mezzi di lavoro che sfrecciano incuranti mettendo a rischio la vita di pedoni e residenti. Già circa 6 anni fa su questa stessa strada perse la vita una donna. Non si può continuare così, è arrivato il momento di fermare la strage e mettere tutta l’area in sicurezza”.

“Per questo – prosegue Pizzolo – siamo già al fianco dei cittadini che in queste ore stanno costituendo un comitato spontaneo e avviando una raccolta firme”. A tal proposito Adoc Foggia chiede un confronto urgente con il commissario del Comune di Foggia, Marilisa Magno: “C’è bisogno di soluzioni concrete e immediate. Via Sant’Alfonso De Liguori deve essere trasformata in una zona30 (un’area della rete stradale urbana dove il limite di velocità è di 30 chilometri orari, ndr) per limitare al massimo consentito la velocità veicolare, prevedendo anche l’istallazione di nuovi dossi, semafori ed eventuali telecamere. Per questo e per ulteriori altre proposte chiediamo di incontrare con urgenza il commissario Magno”.