Dopo il Pronto soccorso, trovate pulci anche in altri reparti del “Riuniti” di Foggia. “Avviata un’accurata indagine”

“Al momento è tutto sotto controllo, non ci sono nuovi casi o richieste di consulenza alla struttura di Dermatologia”, riferiscono da viale Pinto

Dopo il Pronto soccorso, sono state trovate aree infestate da pulci anche in altri reparti (Urologia e Gastroenterologia) del Policlinico di Foggia. Ora, fanno sapere da ambienti vicini alla direzione sanitaria, si sta procedendo ad uno stretto monitoraggio della situazione. “Al momento è tutto sotto controllo, non ci sono nuovi casi o richieste di consulenza alla struttura di Dermatologia”, riferiscono da viale Pinto. “C’è un controllo continuo delle lesioni – proseguono -, mentre è stata già avviata una accurata indagine epidemiologica per indagare a fondo la catena di trasmissione”.

Intanto è stata effettuata la sostituzione degli effetti letterecci e della biancheria personale dei pazienti. Oltre alla pulizia degli ambienti e disinfestazione con piretroidi. Al vaglio c’è l’ipotesi di una probabile parassitosi zoonotica, sulla quale è al lavoro il laboratorio di entomologia sanitaria dell’istituto zooprofilattico di Puglia e Basilicata. Secondo una prima ricostruzione, i casi dei “focolai” sono arrivati nei reparti dopo il transito in Pronto soccorso. Alcuni alle prese con il parassita già prima dell’alert lanciato ieri. “Monitoraggio e pulizia sono stati aumentati al massimo”, chiosano dall’azienda.

Ricevi gratuitamente le notizie sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come