“Non sarò mai candidato sindaco, fake news sul mio conto”, Vigilante allontana voci su corsa a Palazzo di città: “C’è chi mira a ingenerare confusione”

“V’è l’evidente incompatibilità temporale di svolgere due attività che richiedono totale dedizione e tempo pieno, ed è totalmente folle il solo pensare che l’avvocato possa abbandonare le proprie aziende”

“Una vera e propria fake news”. L’avvocato Luca Vigilante smentisce “categoricamente l’irresponsabile pubblicazione sulla presunta candidatura a sindaco di Foggia su indicazione dell’assessore regionale Piemontese e con il beneplacito della Lega”. “La notizia – aggiungono -, assolutamente falsa e destituita di ogni qualsivoglia fondamento, pare il maldestro tentativo di chi non ha a cuore il destino di questa città e mira ad ingenerale confusione, disinformazione e depistaggio nei cittadini in un momento in cui chiarezza e trasparenza devono essere all’ordine del giorno”. 

“L’avvocato Vigilante, inoltre – proseguono in una nota -, chiarisce e precisa che non solo nessuno ha mai avanzato nei suoi confronti una proposta in tal senso, ma che una sua candidatura in politica non avverrà né ora e né mai per nessun ruolo, in nessun partito e in nessun contesto, né locale, né regionale né nazionale, e si riserva di procedere a norma di legge contro chiunque contribuisca a divulgare e/o diffondere notizie false e tendenziose sulla sua persona e sulla sua famiglia”. 

“Ad ulteriore conferma dell’assurdità di tale ipotesi – concludono – v’è l’evidente incompatibilità temporale di svolgere due attività che richiedono totale dedizione e tempo pieno, ed è totalmente folle il solo pensare che l’avvocato Vigilante possa abbandonare le proprie aziende e i propri gravosi impegni per dedicarsi all’attività politica. Spudoratamente falsa, ovviamente, anche la notizia che il suocero dell’avvocato Vigilante, il dottor Paolo Telesforo, fosse a conoscenza di questa presunta candidatura e che abbia fornito un assenso a questa assurda ipotesi”.