Puglia, dopo un mese posti letto in area medica sotto soglia critica. Diminuisce pressione sugli ospedali

Una buona notizia sul fronte Covid: l’occupazione dei posti letto di area medica (pneumologi, malattie infettive e medicina generale) negli ospedali pugliesi è scesa sotto la soglia critica del 40 per cento dopo oltre un mese. Attualmente, secondo il report dell’Agenzia nazionale per i servizi sanitari regionali (Agenas), il tasso di occupazione è pari al 39%.

Nelle terapie intensive, invece, il tasso di riempimento dei posti letto resta ancora sopra il limite del 30 per cento fissato dal ministero della Salute, è infatti pari al 34 per cento. Il dato, però, è in miglioramento: oggi sono 188 i pazienti Covid assistiti nelle rianimazioni pugliesi.



In questo articolo:


Change privacy settings