“Non lasciateci soli, Accadia rischia di morire”. Cittadini in piazza dicono no alla chiusura dell’unica banca del paese

“Scelta illogica della Bpm”. I residenti protestano: “La nostra comunità ha la necessità di avere un punto di riferimento”

“Accadia non si arrende e non vuole morire”. Cittadini in piazza per la chiusura della Bpm. Ieri pomeriggio manifestazione in piazza: “Sarebbe una grossa perdita per noi ma anche per i comuni limitrofi. Non abbandonate Accadia, non lasciateci soli”.

“Eravamo riusciti a farli retrocedere ma stavolta la loro decisione sembra inarrestabile – dice l’ex sindaco Murgante -. Faccio un appello a Michele Emiliano dato che ha sempre detto di tenere in grande considerazione questo territorio. I comuni della Daunia non possono morire vittime dell’arroganza di questi istituti”.

“La nostra comunità ha la necessità di avere un punto di riferimento – commenta un manifestante -, altri paesi come Anzano, Panni e Monteleone fanno affidamento su di noi”. Per i cittadini si tratta di una scelta “del tutto illogica” da parte dei vertici della Bpm.

Ricevi gratuitamente le notizie sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come



In questo articolo:


Change privacy settings