Medico sconfessa l’ASL di Foggia: “Ha annunciato vaccini ai vulnerabili. È falso, non abbiamo ricevuto un bel niente”

Il cerignolano Michele Romano in un video: “Così si mette la popolazione contro i medici di famiglia, non possiamo accettare uno smacco del genere”. E chiede dimissioni di chi ha prodotto una nota stampa

‘Il coinvolgimento dei medici di medicina generale diventa determinante relativamente alla vaccinazione dei pazienti vulnerabili’. Dicono che abbiamo ricevuto i vaccini. Tutto falso, non abbiamo ricevuto un bel niente“. Lo dichiara in un video – pubblicato sui social lo scorso 17 aprile – il medico di famiglia cerignolano, Michele Romano che ha letto un comunicato stampa dell’Asl di Foggia che annunciava l’arrivo dei vaccini per i fragili. “È un comunicato stampa che andava annullato – dice Romano -. Così si mette la popolazione contro i medici di famiglia, non possiamo accettare uno smacco del genere. Le responsabilità vengono scaricate su di noi, è stata offesa la dignità di una categoria fatta di persone in carne e ossa. Per protesta sospenderò la campagna vaccinale se non si dimetterà il responsabile di quel comunicato stampa”. Intanto, la vaccinazione dei vulnerabili procede a rilento a causa della scarsa fornitura di Pfizer e Moderna (AstraZeneca è controindicato). Numerose le segnalazioni giunte a l’Immediato da parte dei parenti dei pazienti fragili.

Ricevi gratuitamente le notizie sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come