Bollettino Covid in Italia: 18.765 nuovi casi e 551 morti. Le terapie intensive salgono di 36 unità, i ricoveri di 379

Bollettino sull’epidemia da Coronavirus in Italia, con gli aggiornamenti del ministero della Salute su contagi, attualmente positivi, morti e guariti. Sarà alta l’attenzione sull’impatto sulle strutture ospedaliere, visto che da giorni i numeri delle terapie intensive e ricoveri continuano a preoccupare. Intanto, anche nel resto d’Europa la fiamma del Covid non si spegne e la Gran Bretagna blinda le frontiere, estendendo il divieto di viaggi, nel timore di una terza ondata: nel Paese la pandemia sembra infatti essersi attenuata, ma nel Continente i contagi non scendono, con la Germania ancora in lockdown e la Francia che aumenta le restrizioni.

Sul fronte vaccinazioni, arriva l’altolà dei medici alla possibilità mettere in campo i farmacisti per accellerare le somministrazioni. Mentre il vaccino AstraZeneca continua a essere al centro del dibattito mondiale: oggi, nel momento in cui le autorità sanitarie staunitensi stanno valutando l’autorizzazione di emergenza del siero, l’Istituto nazionale statunitense per le allergie e le malattie contagiose avverte che l’azienda farmaceutica potrebbe aver fornito dati incompleti.

Covid, il bilancio del 23 marzo

Oggi 18.765 casi e 551 morti. Le terapie intensive salgono di 36 unità, i ricoveri di 379.

Piemonte

Con i 75 morti comunicati oggi dall’Unità di crisi del Piemonte, il numero di vittime positive al Covid da inizio della pandemia in Piemonte supera quota 10mila, arrivando a 10.023. I contagi accertati con 22.924 tamponi diagnostici (15.950 antigenici) nelle ultime 24 ore sono 2.080, con un tasso del 9,1% e una quota di asintomatici del 37.2%. In lieve calo il numero dei ricoverati in terapia intensiva (347), -2 rispetto a ieri; negli altri reparti +36 pazienti (in totale sono 3.572). Le persone in isolamento domiciliare sono 30.964, i guariti 2.005 in più, gli attualmente positivi 34.883.

Veneto

Sono 1.966 i nuovi positivi al Covid in Veneto nelle ultime 24, ore mentre i decessi sono 52. Il bilancio complessivo della crisi sanitaria è di 369.502 infetti e 10.414 vittime. Cresce sempre la pressione negli ospedali: i pazienti Covid ricoverati nei normali reparti medici sono 1.753 (+39), mentre i pazienti delle terapie intensive sono 260 (+16).

Campania

Torna a calare la curva dei contagi in Campania ma aumenta in maniera netta il numero dei decessi che sale a 62, ieri erano 43. Secondo i dati dell’Unità di crisi della Regione Campania, sono 1.862 i casi positivi nelle ultime 24 ore su 18.081 tamponi molecolari esaminati. Ieri il tasso di incidenza era pari a 12,30%, oggi è pari a 10,29%. Dall’inizio della pandemia supera quota 5mila il numero dei decessi arrivando a 5002. In merito al report posti letto su base regionale aumentano a 178 i ricoveri in terapia intensiva, mentre calano quelli in degenza passando dai 1620 di ieri ai 1598 di oggi. .

Puglia

Oggi in Puglia sono stati registrati 13.390 test per l’infezione da Covid-19 e 1.664 casi positivi. Sono stati inoltre registrati 46 decessi. Dall’inizio dell’emergenza sono stati effettuati 1.781.850 test, 130.912 sono i pazienti guariti e 43.594 sono i casi attualmente positivi.

Emilia Romagna

Scende la curva in Emilia Romagna: dopo il calo che si era registrato già ieri, il bollettino di oggi riporta 1.578 nuovi casi di Coronavirus (ieri erano 2.118) su 20.994 tamponi eseguiti. A fornire i dati è l’assessore regionale alla Sanità, Raffaele Donini, che segnala anche 57 decessi, 13 in più di ieri. E torna a risalire il numero di persone in terapia intensiva: sono 395 in totale, 5 in più rispetto a ieri. “Ad una diminuzione di casi non corrisponde immediatamente una diminuzione di ricoveri – evidenzia Donini -. Per attendere una diminuzione di ricoveri, e quindi un alleggerimento della pressione sui reparti ospedalieri, occorreranno sicuramente altri giorni, come per il discorso dei decessi”. La situazione dei contagi nelle province vede Bologna con 356 nuovi casi e Modena (296); poi Reggio Emilia (192) e Parma (187), quindi Ferrara (101), Cesena (99), Rimini (96), Piacenza (80).

Toscana

In Toscana i nuovi casi sono 1.062 su 22.677 test, di cui 12.251 tamponi molecolari e 10.426 test rapidi. Trentuno sono invece i nuovi decessi. Dall’inizio dell’emergenza sanitaria sono stati in tutto 184.558 i contagiati dal Coronavirus. I guariti sono 152.771, mentre su 26mila malati in 1.729 (23 in più rispetto a ieri, più 1,3 per cento) sono ricoverati in ospedale, di cui 243 in terapia intensiva (due in meno, meno 0,8 per cento). Gli altri 24.909 sono isolati a casa, perché presentano sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere, o risultano privi di sintomi: 164 in meno rispetto al dato delle ventiquattro ore precedenti. 

La Toscana rischia la zona rossa dal 29 marzo

Friuli Venezia Giulia

Oggi in Friuli Venezia Giulia su 6.764 tamponi molecolari sono stati rilevati 311 nuovi contagi, con una percentuale di positività del 4,59%. Sono inoltre 3.414 i test rapidi antigenici realizzati, dai quali sono stati rilevati 237 casi (6,94%). I decessi registrati sono 19, a cui se ne aggiungono 2 risalenti a febbraio e 1 dell’11 marzo, i ricoveri nelle terapie intensive sono 83, mentre quelli in altri reparti risultano essere 620. I decessi complessivamente ammontano a 3.166, mentre i totalmente guariti sono 70.172, i clinicamente guariti 2.990 e quelli in isolamento oggi risultano essere 15.577. Dall’inizio della pandemia in Friuli Venezia Giulia sono risultate positive complessivamente 92.608 persone.

Marche

Nelle Marche sono 405 i nuovi positivi, con il rapporto positivi/testati che è pari al 12%. Nelle ultime 24 ore sono stati testati 4.522 tamponi. Scende la percentuale dei contagiati della provincia di Ancona (112), mentre seguono per numero di casi Pesaro Urbino (95), Macerata (88), Ascoli Piceno (68), Fermo (28).

Abruzzo

Sono complessivamente 62.902 i casi positivi al Covid 19 registrati in Abruzzo dall’inizio dell’emergenza. Rispetto a ieri si registrano 188 nuovi casi (di età compresa tra 1 e 88 anni). Il bilancio dei pazienti deceduti registra 18 nuovi casi e sale a 2.041. Nel numero dei casi positivi sono compresi anche 49.966 dimessi/guariti (+343 rispetto a ieri).

Umbria

Tornano a scendere i ricoverati Covid in Umbria: sono 450, 11 in meno di ieri, 67 dei quali in terapia intensiva. Nell’ultimo giorno sono stati registrati 174 nuovi positivi, 180 guariti e 14 morti. Con gli attualmente positivi ora 5.383, 20 meno di lunedì. Sono stati analizzati 3.856 tamponi e 3.669 test antigenici. Il tasso di positività è del 2,3 per cento sul totale (era il 2,2 lo stesso giorno della scorsa settimana) e del 4,5 sui soli molecolari (era 4%). 

Sardegna

Ci sono 159 nuovi casi di positività al Coronavirus in Sardegna e si registrano anche 2 decessi. Sono stati 8.510 i test in più eseguiti, con un tasso di positività dell’1,8%. I pazienti attualmente ricoverati in ospedale sono 172 (-13), 24 (+2) quelli in terapia intensiva. Le persone in isolamento domiciliare sono 12.971, 259 quelle in più guarite. Dei 43.577 casi positivi complessivamente accertati, 10.846 (+49) sono stati rilevati nella Città Metropolitana di Cagliari, 6.897 (+16) nel Sud Sardegna, 3.588 (+16) a Oristano, 8.547 (+34) a Nuoro, 13.699 (+44) a Sassari.

Le altre Regioni

Sono 317 i nuovi casi di Covid registrati in Calabria, mentre sono 148 in Alto Adige. Anche la Basilicata segnala 123 nuovi contagi.

Le altre notizie

Bansky, asta record: dipinto da 19,4 milioni donato al servizio sanitario britannico

Morra e Scanzi: i moralisti sotto accusa

Vaccini, Guido Bertolaso: “Tra pochi giorni somministrazioni agli over 70”



In questo articolo: