Covid, sindaco di Orta Nova tiene aperto il mercato settimanale. Pioggia di critiche: “Scuole chiuse ma lo shopping va avanti”

“Si comunica alla cittadinanza che giovedì 18 marzo 2021, così come da dettato normativo, il mercato settimanale avrà luogo nel rispetto di tutte le normative legate al contrasto alla diffusione del Covid-19, limitatamente alle categorie merceologiche del commercio al dettaglio ambulante dei seguenti articoli: prodotti alimentari e bevande, prodotti alimentari e bevande, ittici, carne, fiori e piante, profumi e cosmetici, saponi e detersivi, biancheria, confezioni e calzature per bambini e neonati”. Un post su Facebook per aggiornare sulla situazione del mercato settimanale ed è subito pioggia di critiche per il sindaco di Orta Nova, Domenico Lasorsa. Il primo cittadino, durante diverse comunicazioni, ha sottolineato spesso la necessità di “tutelare il commercio locale”.

Tuttavia, in uno degli ultimi post, datato 11 marzo, aveva lanciato l’allarme sulla terza ondata e sull’aumento dei contagi: “Secondo l’ultimo bollettino pervenutoci dalla Prefettura ad Orta Nova si registrano 137 casi positivi. Un aumento rispetto agli ultimi dati pubblicati. Dobbiamo comprendere che ci troviamo nel mezzo della terza ondata, soprattutto qui in Puglia. Di conseguenza i casi stanno aumentando in tutta Italia ma in particolar modo nei 5 Reali Siti. Siamo chiamati ad avere un senso di responsabilità nei confronti della nostra comunità rispettando tutte le regole che conosciamo”.

“Tutte le operazioni di accesso al mercato saranno regolamentate e supervisionate dalla Polizia Locale con il supporto delle associazioni della Protezione Civile alle quali va il ringraziamento dell’amministrazione”, ha precisato. Ma sui social i cittadini non l’hanno presa bene. “In zona rossa abbiamo scuole e asili chiusi – dicono alcuni -, mentre non si può rinunciare al mercato settimanale. Questa situazione è davvero assurda”.