Servizio Civile, Foggia grande assente. Palmieri e Norillo (PD): “Inerzia colpevole a svantaggio dei giovani, Landella spieghi perché”

“Riteniamo si tratti di una opportunità che vada assolutamente colta, al pari di tante altre amministrazioni italiane”

“È assolutamente incomprensibile come un Comune capoluogo possa privarsi, consapevolmente, di uno strumento di aiuto pubblico qual è il Servizio civile. Da quanto apprendiamo, Foggia è l’unica città a non essere iscritta alla relativa piattaforma nazionale né si hanno notizie di partecipazioni a bandi e/o misure similari. Di più, pare infatti che, a fronte di sollecitazioni in tal senso giunte all’Ente comune da associazioni e organismi del Terzo Settore, l’amministrazione Landella non abbia ritenuto dare alcun tipo di risposta. Un silenzio ed una inerzia incomprensibili”. È quanto dichiarano i consiglieri comunali del Pd Anna Rita Palmieri e Michele Norillo (entrambi in alto in foto). “La vicenda appare tanto più paradossale se si pensa alle finalità assolutamente apprezzabili dello strumento di cui stiamo parlando che potrebbe non solo, a fronte di progetti validi, fornire supporto nella operatività quotidiana a beneficio della città e della comunità foggiana, ma fornire ai giovani occasioni di primo impiego, per quanto parziale, in un momento storicamente difficile sul fronte occupazionale. Riteniamo si tratti di una opportunità che vada assolutamente colta, al pari di tante altre amministrazioni italiane. Landella spieghi questa inerzia colpevole a tutto svantaggio dei giovani e della collettività foggiana” concludono i due consiglieri.





Change privacy settings