Gino Lisa pronto entro febbraio, lavori per pista e aerostazione passeggeri alle battute finali. “Ora serve visione unitaria”

Comitato Vola Gino Lisa apre tavolo tecnico: “Un unico progetto nel quale convergano e si unifichino le necessarie opere infrastrutturali”

Aperto il tavolo tecnico di “Vola Gino Lisa”, l’associazione lavorerà con gli stakeholder del territorio alla stesura di un documento tecnico da portare al tavolo del Ministero delle Infrastrutture. “La filosofia che ci ispira – afferma il presidente Sergio Venturino – deve poter contare sulla visione unitaria di un’intera comunità”. L’obiettivo è agganciare la ripresa quando il Covid sarà stato sconfitto. L’obiettivo di Vola Gino Lisa è favorire la nascita di “un unico progetto nel quale convergano e si unifichino le necessarie opere infrastrutturali volte sia alla integrazione e complementarietà della viabilità ferroviaria e stradale sia verso le diverse modalità di trasporto nel territorio di Capitanata. Un aeroporto – sottolinea il direttore tecnico del comitato, Angelo Stilla – integrato in un unico sistema di infrastrutture e di servizi di trasporto, un aeroporto capace di supportare con efficacia ed efficienza l’indispensabile sviluppo produttivo territoriale oltre ad assicurare la propria validità di soggetto di impresa in un’ottica di auto sostenibilità in termini di redditività economica”.

Al tavolo tecnico convocato in streaming sono intervenuti Mario Furore, europarlamentare, Rosa Barone, consigliera regionale, il parlamentare Giorgio Lovecchio, Pasquale Cataneo, politico ed esperto delle politiche territoriali e d’integrazione di infrastrutture, trasporti e servizi, il consigliere comunale di Foggia Francesco D’Emilio, i consiglieri e i soci del comitato VGL e numerosi esponenti della società civile.

Riguardo ai lavori del Gino Lisa, manca soltanto il tappeto di usura finale della nuova pista: Aeroporti di Puglia conta di completare i lavori “entro febbraio”. Per la parte impiantistica, la così detta “Avl”, impianti visivi luminosi, su cui si sta lavorando con l’Enac, è previsto il completamento entro marzo. Se tutto procederà in armonia l’ok per il collaudo dovrebbe arrivare subito dopo. “Aeroporti di Puglia svolge un costante lavoro di aggiornamento nei riguardi della commissione Enac circa l’avanzamento dei lavori. Anche sui lavori di adeguamento dell’aerostazione passeggeri, Adp conta di chiuderli entro marzo”. (fonte gazzettadelmezzogiorno)



In questo articolo:


Change privacy settings