Tragedia a San Severo, donna muore dopo dimissioni in ospedale. Indagine dell’Asl di Foggia

In riferimento al decesso di una donna di 56 anni dopo le dimissioni dal Pronto Soccorso dell’Ospedale di San Severo, il direttore generale della ASL Foggia Vito Piazzolla, informato del tragico evento, ha avviato una indagine conoscitiva per accertare le attività sanitarie poste in essere dal personale aziendale.

“Nell’esprimere la piena vicinanza ai familiari per la perdita subita – fanno sapere -, la direzione manifesta la massima disponibilità e fiducia nella Magistratura per le indagini di rito e resta in attesa di ulteriori decisioni”. 

Il caso

La donna, A. R. D. B., è stata trasportata in ospedale in codice rosso, per una “sindrome neurologica acuta”, prima di essere rimandata a casa in tarda serata, ma mezzora dopo, durante il viaggio di ritorno verso la sua abitazione, è stata colta nuovamente un malore e questa volta non ha avuto scampo. Riscontrando prontamente l’esposto presentato dai familiari della vittima, assistiti da Studio3A-Valore S.p.A., la Procura di Foggia, per il tramite del Pubblico MinisteroGiulia Falchi, ha aperto un procedimento penale per l’ipotesi di reato di omicidio colposo, per ora contro ignoti, per l’improvviso decesso di A. R. D. B., una donna di soli 56 anni, di San Paolo di Civitate, avvenuto lunedì 4 gennaio 2021 dopo essere stata dimessa dall’ospedale “Teresa Masselli Mascia” di San Severo.

 





Change privacy settings