Terapia del dolore, due nuove sale operatorie e ambulatori al “Lastaria” di Lucera: “Potenziamento dell’ospedale no Covid”

Prende il via, presso il plesso ospedaliero Lastaria di Lucera, la Medicina del Dolore dotata di due nuove sale operatorie opportunamente realizzate ed attrezzate per gli interventi mininvasivi più complessi e di due ambulatori per le visite antalgiche e le infiltrazioni semplici. Si è pensato, così, di rilanciare l’attività antalgica presso la collocazione più idonea del Lastaria, peraltro a completamento clinico-prestazionale dei settori oncologico-geriatrico, di lungodegenza e di fisiatria presenti presso il plesso ospedaliero di Lucera.

La Struttura Semplice a valenza dipartimentale di Medicina del Dolore, diretta da Leonardo Consoletti, è inserita dal 2019 nella rete pugliese di Terapia del Dolore quale Centro HUB di riferimento per la Area Vasta Nord Puglia anche se già  dal 2003 eroga molteplici prestazioni a favore di pazienti esterni ed interni al Policlinico Riuniti di Foggia colpiti da varie forme di dolore cronico da cancro ma anche da diverse forme di dolore non oncologico, quali le cervicobrachialgie e lombosciatalgie, i dolori neuropatici, i dolori ischemici agli arti  ulcere comprese, le angine cardiache intrattabili, i dolori reumatici diversi  compreso la fibromialgia, i dolori post-operatori cronici, dolori persistenti in operati di ernie del disco.

I trattamenti erogati sono di due tipi: farmacologici (dagli oppiacei ai cannabinoidi attraverso opportuni piani terapeutici)  e soprattutto interventistici che vanno  dalle semplici infiltrazioni locali ai blocchi antalgici centrali (spino-epidurali), all’ impianto di elettrostimolatori midollari e periferici, all’ impianto sottocutaneo di pompe elettroniche per l’erogazione continua di vari farmaci all’interno del midollo spinale, a varie  procedure in radiofrequenza (per il trattamento dei dolori radicolari cervico-dorsolombari resistenti) compresa la  “PENS-Therapy” per il trattamento delle cicatrici dolorose.

A tal fine, e per un confort migliore dei pazienti più complessi, alla Struttura di “Terapia del dolore e delle attività chirurgiche” sono stati assegnati anche 2 posti letto di ricovero, ubicati nell’ambito dell’area della Lungodegenza, anche se molte di queste attività possono essere erogate anche come Day-Service. 

Al contempo, presso il plesso ospedaliero Lastaria di Lucera, si è proceduto ad una nuova riorganizzazione delle attività anestesiologiche, sempre coordinate da Leonardo Consoletti, al fine di potenziare le attività chirurgiche in day-hospital. Alle attività anestesiologiche che si espleteranno presso le quattro sale operatorie del Lastaria di Lucerà sono stati assegnati dirigenti medici anestesisti dipendenti del Policlinico Riuniti con l’integrazione di consulenti esterni.

“Prosegue la caratterizzazione sempre più interdiscilinare e ad alto livello dell’ospedale no-Covid Lastaria di Lucera per target di cronicità, con l’attività antalgica a completamento clinico-prestazionale dei settori oncologico-geriatrico, di lungodegenza e di fisiatria e al contempo con una nuova riorganizzazione delle attività anestesiologiche per il potenziamento delle attività chirurgiche in day-hospital” – dichiara il Commissario Straordinario del Policlinico Riuniti di Foggia Vitangelo Dattoli. 





Change privacy settings