Sfiducia Iaccarino, il sindaco Landella contro il Pd: “Se chiedono le dimissioni a mezzo stampa devono presentare mozione”

Sindaco convoca conferenza stampa lampo, rinviata alle 17 la riunione con tutti i consiglieri

Dietrofront come annunciato da l’Immediato per il presidente del Consiglio Leo Iaccarino che questa mattina anziché le dimissioni protocollate al segretario generale ha presentato una lettera in cui rimette il suo ruolo alla decisione della aula. Devono essere gli eletti a sfiduciarlo se vogliono.  Cosa che appare al momento alquanto difficile data la decisione del PD di tirarsi fuori da ogni aiuto alla maggioranza Landella.

Da qui una conferenza lampo da parte del sindaco.  Rinviata alle 17 la riunione con tutti i consiglieri. Parole di fuoco contro i dem. “Se chiedono le dimissioni a mezzo stampa di Iaccarino devono essere consequenziali e presentare una mozione di sfiducia. Già una volta quando volevamo cambiare la maggioranza qualificata vennero meno e lo salvarono. Forse perché sapevano che avrebbe appoggiato Emiliano”.
I due terzi così come stanno le cose potrebbero essere difficili per Landella. Gli resta forse la carta della Prefettura come extrema ratio se le cose dovessero prolungarsi.