L’Italia si ferma per due settimane: zona rossa nei giorni festivi e prefestivi, arancione in tutti gli altri

Le limitazioni partiranno dal 24 dicembre e si andrà avanti fino all’Epifania. La conferenza stampa del premier Conte

Conferenza stampa del premier Giuseppe Conte in vista del Natale. Il presidente del Consiglio ha illustrato le misure del decreto legge. Italia completamente in zona rossa dal 24 al 27 dicembre compresi, nonché dal 31 al 3 gennaio (sempre compresi) e il 5 e 6 gennaio. Attenzione alle deroghe: via libera – nei giorni rossi -, alle visite (pranzi compresi e rispettando il coprifuoco) con al massimo due “non conviventi” (senza specificare parenti o amici), con gli under 14 esclusi dal calcolo. Gli spostamenti, in queste date e per queste motivazioni, saranno consentiti all’interno della “medesima regione” e non solo tra Comuni.

Dal 28 al 30 dicembre e il 4 gennaio vigerà il regime di zona arancione: spostamenti tra Comuni vietati, bar e ristoranti chiusi, ma negozi aperti. Nei giorni ‘arancioni’ ok agli spostamenti tra Comuni sotto i 5mila abitanti ed entro i 30 chilometri, ma non verso i capoluoghi di provincia. Resta il coprifuoco alle 22.



In questo articolo: