C’è un Foggia dall’altra parte del mondo che vola: è il Foggia Moscow. Conquistato il titolo dell’Amateur League

La formazione ha stupito tutte le squadre avversarie in questa stagione, soprattutto per il gran lavoro di Artim Lukin, capitano e allenatore dei satanelli

Mentre il Foggia di Marchionni continua ad ingranare, conquistando sul campo del Monopoli la terza vittoria consecutiva, c’è un altro Foggia dall’altra parte del mondo che ha raggiunto traguardi ancor più prestigiosi. Oggi, alle 20:00, il Foggia Moscow ha stravinto 8-3 contro la Roma Moscow e ha conquistato il titolo dell’Amateur League, competizione di calcio a 8 che ha sede nella capitale russa. I componenti della squadra rossonera rappresentata dai satanelli sono legati da un rapporto di amicizia da circa 15 anni, in quanto compagni di scuola, prima, e università poi. Il Foggia Moscow, nato nel 2017, ha stupito tutte le squadre avversarie in questa stagione, soprattutto per il gran lavoro di Artim Lukin, capitano e allenatore dei satanelli, che abbiamo intervistato al termine del match odierno.

“È una grande vittoria! – ha esordito il mister – Siamo la prima squadra che vince nella prima stagione in Serie A dopo la promozione in seconda serie. Nella precedente stagione, nel 2019, abbiamo giocato in Serie B. È stato un campionato molto difficile, caratterizzato da tanti infortuni, ma alla fine abbiamo vinto meritatamente il campionato.”
Lukin ha anche ricordato che la vittoria del titolo è frutto di un attacco molto prolifico e di una difesa quasi impenetrabile: “Anche nelle statistiche siamo i migliori. Abbiamo fatto 142 gol in più degli altri e ne abbiamo subiti solo 62. Siamo la miglior difesa del torneo”.
Infine il capitano ha anche espresso le ambizioni del club per gli impegni futuri: “A marzo 2021 giocheremo in Champions League (altra competizione Amateur, ndr). Vogliamo sorprendere e vincerla!”



In questo articolo:


Change privacy settings