Ossigeno per il Foggia e gli altri club di C, versamenti fiscali sospesi fino al 30 aprile. Gravina: “Notizia di grande concretezza”

Alcuni giorni fa, in un’intervista esclusiva, Davide Pelusi aveva spiegato ai microfoni de l’Immediato come fosse difficile per un club di terza serie far fronte a tutti gli adempimenti fiscali in questa stagione. Le società di Lega Pro, oltre alle entrate relative agli sponsor e ai diritti televisivi, non percepiscono alcun ricavo. Ma la Lega non ha perso tempo e pochi minuti fa è arrivata una grande novità che potrà dare sollievo a molte società professionistiche. “La presentazione dell’emendamento sulla sospensione dei versamenti fiscali per le Società professionistiche e dilettantistiche fino al 30 aprile – ha sottolineato il presidente della FIGC Gabriele Gravina – è una notizia di grande concretezza e un atto dal rilevante significato politico. Desidero ringraziare il Governo perché accoglie le istanze presentate dalla Federazione, garantendo un aiuto concreto a tutto il mondo dello sport, di cui il calcio è parte rilevante. La pandemia di Covid-19 sta mettendo a rischio la prosecuzione delle attività calcistiche, a tutti i livelli, e un provvedimento di questa sensibilità e portata (con la sospensione di tutte le imposte dirette e indirette e dei contributi previdenziali) consente di programmare la definitiva uscita dalla crisi con maggiore tranquillità. Auspico adesso che questo emendamento trovi largo consenso in Parlamento”.



In questo articolo:


Change privacy settings