“Purtroppo il virus ha colpito anche me, sto poco bene. Vi invito a stare attenti”. L’appello del sindaco di Torremaggiore, Di Pumpo

Il messaggio del primo cittadino sui social: “Con la speranza che questo incubo passi presto e nell’attesa di vedere la luce al termine del tunnel, vi abbraccio tutti e vi terrò aggiornati”

Il virus continua la sua avanzata nel Foggiano e non risparmia nemmeno i sindaci. Così Emilio Di Pumpo, primo cittadino di Torremaggiore, sui social: “Da diverse settimane ormai il Coronavirus sta diffondendosi sempre di più, invalidando e bloccando molte vite. Stiamo vivendo delle settimane terribili ed angoscianti, in cui la paura la fa da padrona. Ogni minimo sintomo o segnale ci terrorizza e ci paralizza. Non è facile per nessuno gestire questa situazione, in nessun ambito, che possa essere lavorativo o famigliare. Il virus fa paura e tutti vorremmo uscirne liberi. L’augurio che io faccio alla mia comunità è di venire fuori al più presto da questo incubo. Dopo tanti contagi scampati, per me è arrivata la volta di guardare negli occhi il virus! Questa volta – fa sapere – sono positivo. Purtroppo il virus ha colpito anche me. Da ieri sto poco bene”.
Di Pumpo avvisa che sta “procedendo alla tracciabilità dei possibili contatti stretti quindi potete stare tutti tranquilli. Il Comune è stato sanificato ed altre misure saranno adottate a partire dalle prossime ore. Spero vivamente che questo bruttissimo virus non voglia fare troppi danni, lo auguro a me stesso, alla mia famiglia per la quale sono molto preoccupato e a tutti i miei concittadini, specie per chi già da giorni sta combattendo come me ora, questa battaglia. Vi invito ad avere tanta prudenza. Dovete stare tutti molto attenti e seguire le regole. Con la speranza che questo incubo passi presto e nell’attesa di vedere la luce al termine del tunnel, vi abbraccio tutti e vi terrò aggiornati”. È il terzo primo cittadino positivo al Covid dopo Massimo Colia di Stornarella e Lucilla Parisi di Roseto Valfortore.





Change privacy settings