“Per combattere il Covid abbiamo bisogno anche di te”. Ecco il minimetraggio del CSV Foggia che dà voce alle persone fragili

Nel video, volti e voci di chi è più esposto al rischio contagio. Realizzato con la collaborazione di realtà del territorio, è un messaggio accorato rivolto a chi ancora non ha compreso l’importanza di rispettare le regole

“Per combattere il Covid abbiamo bisogno anche di te”. È questo lo slogan del minimetraggio realizzato dal CSV Foggia, con la collaborazione di realtà del Terzo Settore di Capitanata. 

“Il nostro obiettivo – spiegano dal Centro di Servizio al Volontariato – è quello di lanciare un appello a combattere insieme la battaglia contro un virus che colpisce le persone più fragili. Nel video ci sono volti e voci di chi è più esposto al rischio contagio: gli anziani delle case di riposo, gli operatori sanitari, i pazienti oncologici e i volontari che sono accanto a loro anche in questa emergenza; i bambini, le persone disabili, i migranti e gli operatori della Protezione Civile, che garantiscono aiuti concreti a chi è in difficoltà”. 

“Uno dei compiti del CSV – sottolinea il Presidente, Pasquale Marchese – è dare visibilità ai valori del volontariato e all’impatto sociale dell’azione volontaria, promuovendo la cultura della solidarietà soprattutto tra i giovani.  In questo momento storico così difficile, in cui il ruolo delle giovani generazioni è fondamentale per il contenimento del contagio da Covid-19, con la nostra Area Comunicazione abbiamo pensato di realizzare e montare un videoappello al rispetto delle regole, coinvolgendo realtà che operano al fianco delle fasce fragili della popolazione, particolarmente esposte”. 

Sono protagonisti del video l’associazione Superamento Handicap di San Severo, il coordinamento provinciale del volontariato di Protezione Civile di Foggia, GAMA oncologico, AIIMS (Associazione Immigrati per l’Integrazione e la Motivazione Sociale), l’associazione di clownterapia il Cuore e gli anziani ospiti delle strutture gestite dalla cooperativa Sanità Più. 

“Ringraziamo tutti i volontari – aggiunge Pasquale Marchese – per aver aderito con entusiasmo alla nostra iniziativa. Un ringraziamento particolare va agli anziani, agli operatori e al Presidente della coop. Sanità Più di Foggia, Luca Vigilante. A lui, come ai suoi familiari e agli operatori delle strutture, va anche la solidarietà del nostro Centro di Servizio e di tutto il mondo dell’associazionismo di Capitanata per i vili attentati subiti”. 

Il minimetraggio è stato pensato come un messaggio rivolto a tutta la popolazione e, in particolare, a chi ha maggiori difficoltà a rispettare le regole che possono evitare il collasso del sistema sanitario ed economico del paese. “Ogni realtà ci ha inviato la propria parte di video, contribuendo a costruire un messaggio collettivo. Ora speriamo – concludono dal CSV Foggia – che possa raggiungere un gran numero di persone, con l’aiuto dei cittadini e dei mezzi di informazione”. 

Il video sarà diffuso dal CSV Foggia ed è visibile sul canale youtube “Le buone notizie CSV Foggia”, al link: https://youtu.be/GWhtWOIB3Gw 

“A noi tutti tocca difendere le persone fragili rispettando le regole, evitando situazioni rischiose. Non è più tempo di rifugiarsi nei rispettivi egoismi, nessuno si salva da solo. Almeno in questa emergenza, riscopriamoci comunità. Proteggiamo i nostri cari con gesti e parole responsabili”. 



In questo articolo:


Change privacy settings