Il Comune di Monte Sant’Angelo dona sanificatori alle scuole e mascherine agli studenti, il sindaco d’Arienzo: “Buona ripartenza”

L’Istituto Superiore “Gian Tommaso Giordani” e gli Istituti Comprensivi “Giovanni XXIII” e “Giovanni Tancredi-Vincenzo Amicarelli” sono dotati di un sanificatore di ultima generazione certificato per utilizzo in ambito sanitario. “Siamo tra i pochissimi comuni ad aver reso indipendenti dalle sanificazioni i nostri Istituti” – spiega il Sindaco d’Arienzo.

Inoltre, 1800 mascherine sono state donate dalla S.p.a. Bricoio al Comune di Monte Sant’Angelo che, a sua volta, le ha donate a ognuno degli studenti. “Ringraziamo l’azienda per il meraviglioso gesto”.

“La campanella segna l’inizio del nuovo anno scolastico. Oggi è il giorno che abbiamo atteso con ansia; è il giorno che insieme a tutta la comunità scolastica abbiamo preparato da mesi. Sicuramente sarà un anno scolastico complesso, per tante ragioni, ma assolutamente unico. Tante sono le novità che vi attendono. Sarete chiamati a rispettare un rigido protocollo che avrà il compito di tutelare la vostra salute, quella del personale scolastico, nonché garantire una vita ‘di classe’ il più normale possibile. Troverete banchi singoli e separati, gli ingressi saranno scaglionati, dovrete indossare le mascherine e attenervi al rispetto delle regole che il particolare momento impone. Sono sicuramente misure rigide e restrittive, ma sono misure straordinarie che sono state messe in campo per motivi di sicurezza perché la vostra sicurezza è la nostra principale preoccupazione” – si legge nella lettera che il Sindaco Pierpaolo d’Arienzo e l’Assessore all’Istruzione Rosa Palomba hanno inviato alle Dirigenti scolastiche.

“Nonostante tutto dobbiamo essere ottimisti perché le difficoltà, gli imprevisti e le incertezze non devono fermarvi, ma vi daranno la spinta per ricominciare ancora e di nuovo. Iniziate questo nuovo cammino con fiducia e con uno sguardo che sia in grado di andare oltre i mille ostacoli che sicuramente incontrerete, consapevoli che solo collaborando potremo superare le difficoltà” – aggiungono.

“L’augurio è in primo luogo per i Dirigenti scolastici, gli insegnanti e tutto il personale scolastico, tutti impegnati, anche se con ruoli diversi, a fornire ai nostri figli l’educazione, la cultura e la conoscenza che li faranno crescere nel modo migliore. Un augurio particolare ai genitori e alle famiglie, perché sappiano affiancare la loro presenza e la loro preziosa opera educativa, alle attività scolastiche nel senso più autentico della collaborazione e della partecipazione. Un augurio dal profondo del cuore a tutti voi studenti dei diversi ordini di istruzione affinché, grazie all’impegno scolastico, possiate scoprire nuove opportunità, nuovi mondi che vi permettano di rivalutare il senso della memoria storica e delle radici, dell’identità e dell’appartenenza, dell’unità e della solidarietà, dell’interesse generale e del bene comune, dei diritti e dei doveri, della partecipazione democratica e della cittadinanza attiva” – terminano d’Arienzo e Palomba.





Change privacy settings