“Dalla settimana prossima migranti positivi al Covid ricoverati direttamente al Cara”. Il Riuniti di Foggia dopo la “fuga” di stamattina dal D’Avanzo

“È stato riaccompagnato in reparto dai sanitari del 118 il paziente extracomunitario che, munito di mascherina, si è allontanato questa mattina dall’Ospedale D’Avanzo”. Lo riporta il Policlinico Riuniti di Foggia in una nota stampa.

“Si tratta – si legge – di un giovane paziente con problemi psichiatrici completamente asintomatico e post Covid, ricoverato nei giorni scorsi presso l’ospedale D’Avanzo. Dato l’allarme, è scattato il protocollo di sicurezza per rintracciare il giovane che è stato immediatamente fermato nelle vicinanze dell’ospedale D’Avanzo dalle forze dell’ordine, dalla vigilanza dell’ospedale e dagli operatori del 118 che lo hanno riaccompagnato in reparto. Dalla prossima settimana – concludono – i pazienti extracomunitari asintomatici e post Covid saranno ricoverati presso le unità abitative in fase di completamento presso il Cara”.



In questo articolo:


Change privacy settings