Nasce a Foggia Grani Digitali, il primo incubatore e acceleratore di impresa dedicato ai ragazzi

Grani Digitali è un’ ATI fondata dall’I.T.E. Blaise Pascal e dalla società Marketing Movers di Luigi de Seneen, Massimiliano Arena e Novella Rosania.

Nasce a Foggia un’iniziativa essenziale per il territorio: il primo incubatore e acceleratore di impresa dedicato ai ragazzi dell’ultimo anno delle scuole superiori.

Sono ormai decenni che il mercato lamenta la mancanza di sincronia tra la formazione che danno scuola e università italiane e le esigenze del mondo delle aziende. Inoltre si fa sempre più necessario un cambio di mentalità che porti a investire energie nella autoimprenditorialità invece che nella ricerca di un posto di lavoro fisso.

Grani Digitali è un’ATI fondata dall’I.T.E. Blaise Pascal e dalla società Marketing Movers di Luigi de Seneen, Massimiliano Arena e Novella Rosania.

I ragazzi delle quinte del Pascal seguiranno un programma fatto di formazione di impresa, testimonianze, coaching e laboratori che culminerà in un “investor day”. Il tutto sarà finalizzato alla stimolazione e generazione di idee imprenditoriali e alla loro realizzazione. Tra i formatori e le testimonianze arriveranno a Foggia nomi di spicco nazionale nel settore dell’impresa, dell’innovazione, del digitale e delle startup.

Presso il Pascal sono già iniziati i lavori per l’allestimento delle aree di coworking e laboratori.

Grani Digitali raccoglierà call di imprenditori, del territorio e non, con specifiche esigenze di ricerca e sviluppo. Si formeranno, quindi, team di ragazzi che daranno nuovi stimoli e soluzioni alle aziende committenti. Ogni team sarà seguito da un coach.

Il laboratorio ha già raccolto l’adesione di enti e aziende del foggiano: Coldiretti, Confartigianato, Confcommercio, RM Service, Clinica del Sorriso, Pony Express, Gruppo Gelsomino.

Il 26 settembre dalle ore 10.30 presso il multisala La Città del Cinema, si svolgerà l’evento di presentazione durante il quale interverranno i fondatori, il comitato esecutivo, l’autorità scolastiche ed universitarie, gli imprenditori e gli enti finanziatori e sostenitori.



In questo articolo:


Change privacy settings