“Un ragazzo d’oro di appena 35 anni sale al cielo. Possiamo solo ringraziarlo”. L’ASD San Marco ricorda il suo mister Rocco Augelli

“Dopo aver combattuto per quasi due anni contro un terribile male, mister Rocco Augelli è salito al cielo”. Lo scrive l’ASD San Marco, club per il quale l’ex attaccante del Vieste aveva cominciato a collaborare dallo scorso anno con un ruolo di rilievo nello staff tecnico.
“A giugno del 2019 abbiamo avuto l’onore e il piacere di averlo nel nostro team celeste granata come allenatore in seconda della prima squadra – ricordano -. Non stava benissimo, da pochi mesi aveva iniziato le cure, ma quando stava sul campo con noi, tutto passava e lui trasmetteva ai suoi ragazzi forza e fiducia col suo sorriso. Quando si assentava per via delle varie visite mediche cui si sottoponeva, non perdeva mai il contatto con la squadra”.

Il club ricorda la sua voglia di lottare: “Ci ha creduto più di tutti nel nostro ripescaggio in Eccellenza ed era pronto e desideroso di ripartire su quel rettangolo verde dove ha emozionato migliaia di persone con le sue prodezze e dove avrebbe voluto continuare a far sognare tanta gente da allenatore. Vivendo questa breve esperienza calcistica insieme a Rocco ognuno di noi si è arricchito. Uomo di grandissimi valori morali apprezzati da tutti gli addetti ai lavori e non solo.
Mister Rocco anche a San Marco ha lasciato il segno, ha impreziosito il progetto Asd San Marco con professionalità e amore. Oggi un ragazzo d’oro di soli 35 anni sale al cielo e noi non possiamo che ringraziarlo per tutto quello che ha fatto per noi. Ora da lassù continua a segnare tanti gol!”



In questo articolo: