Casi positivi al Covid all’UAL di Foggia, la casa per anziani di viale Ofanto. L’ASL ricostruisce catena dei contagi

8 i contagi accertati. Attivati tutti i protocolli per la messa in sicurezza degli ospiti e degli operatori. Il Dipartimento di Prevenzione ha effettuato un sopralluogo all’interno della struttura

“Abbiamo fornito tutte le informazioni utili all’Asl di Foggia, che ha attivato i protocolli previsti”. Personale, ospiti e pazienti della Rsa U.A.L – Unione Amici di Lourdes di Foggia sono in attesa dei tamponi. La “Casa” di viale Ofanto assiste anziani e disabili. Diversi parenti si sono attivati per cercare di capire qual è la portata del focolaio e, soprattutto, per comprendere i percorsi precauzionali da adottare.

Al momento, l’Asl di Foggia ha iniziato il percorso di ricostruzione della catena dei contagi. Il monitoraggio della situazione è costante. I dati ufficiali, ad oggi, dicono che ci sono 8 positivi accertati al Covid-19.

Immediatamente sono stati attivati tutti i protocolli per la messa in sicurezza degli ospiti e degli operatori. Il Dipartimento di Prevenzione ha effettuato un sopralluogo all’interno della struttura. Il servizio di Igiene sta ricostruendo la catena dei contatti. Oggi pomeriggio saranno sottoposti al tampone i restanti ospiti e tutto il personale per un totale di 80 persone.





Change privacy settings