Operatore Ufficio elettorale di Foggia positivo al Covid, paura tra i dipendenti (ancora senza tampone): “Come facciamo a fermarci?”

C’è paura al terzo piano di Palazzo di Città a Foggia. I dipendenti si sentono abbandonati dall’amministrazione. Un operatore, che sconta la pena con i lavori socialmente utili all’Ufficio Elettorale di Foggia, è risultato positivo al Covid ed è ora ricoverato, sintomatico, al Policlinico.

Nei giorni scorsi avrebbe avuto contatti con molti colleghi oltre che col pubblico e con tutti coloro che si stanno recando in Comune per il rinnovo delle tessere elettorali scadute.
Al momento l’amministrazione non ha ancora predisposto i tamponi per il personale impegnato, che resta al lavoro in balia degli eventi, con la possibilità di infettare un numero imprecisato di cittadini, se tra i dipendenti dovesse esserci qualche asintomatico.

“Come facciamo a fermarci?”, ha detto un dipendente ad una persona informata dei fatti che aveva necessità di recarsi all’Ufficio per un cambio di residenza, ma che ha ovviamente desistito.

Ricevi gratuitamente le notizie sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come





Change privacy settings