“Rignano Garganico resta Covid free, errore di Asl e Regione nell’ultimo bollettino”. La precisazione del sindaco Di Fiore

“Ciò non vuol dire che dobbiamo essere tranquilli, anzi, dobbiamo rafforzare le difese utilizzando scrupolosamente gli strumenti a disposizione: mascherine, distanziamento, senza mai assembrarsi”

La Regione Puglia segnala casi di Covid e i sindaci smentiscono. Dopo quanto avvenuto già in altri comuni, nelle scorse ore è intervenuto il giovane primo cittadino di Rignano Garganico, Luigi Di Fiore che sui social ha negato la presenza di nuovi casi nel piccolo centro del promontorio. Stando alla mappa di ieri, Rignano si troverebbe nella fascia tra 1 e 5 contagiati.

Non è dello stesso avviso, Di Fiore: “Dopo diversi giri di telefonate, si è riusciti a definire la situazione in cui Rignano, nel bollettino epidemiologico della Regione Puglia di oggi 21 agosto, prendeva colore con un numero di casi positivi al Covid-19 oscillanti da 1-5. Con questo post intendo smentire quanto riportato erroneamente dall’Asl e dalla Regione Puglia, ai quali, dopo che mi è stato confermato l’errore, ho chiesto di rettificare il bollettino di oggi dimostrando tutto il mio dissenso. Quindi, Rignano resta Covid free, ciò non vuol dire che dobbiamo essere tranquilli, anzi, dobbiamo rafforzare le difese utilizzando scrupolosamente gli strumenti a disposizione: mascherine, distanziamento, senza mai assembrarsi”.



In questo articolo: