Covid, “4 giovani in condizioni severe ricoverati a Foggia. Hanno la polmonite”. Lopalco fa chiarezza sugli ultimi casi

Il virus tra i giovani di età inferiore ai 30 anni. Al momento si trovano nel reparto di Malattie Infettive. Un caso simile a Bari

“I cinque giovani ricoverati in condizioni severe sono nei reparti infettivi: un caso a Bari, 4 a Foggia. Hanno la polmonite e sono in cura. Uno rientrava da una vacanza, come si siano contagiati gli altri quattro è ancora in corso di accertamento”. Il professor Pier Luigi Lopalco fa chiarezza sui 5 casi di Covid accertati tra giovani di età inferiore ai 30 anni che, alla vigilia di Ferragosto, avevano portato l’epidemiologo a rinnovare i suoi appelli alla prudenza “perché il Covid può colpire seriamente anche i ragazzi”.

“Ricordiamo sempre che il grado ‘severo’ è il penultimo – spiega l’epidemiologo, responsabile della task force contro il coronavirus della Regione Puglia – nella scala che la medicina ha stilato in base ai sintomi manifestati dalle persone colpite. Ci sono gli asintomiatici e i paucisintomatici, questi ultimi hanno un po’ di febbre. Poi ci sono i casi lievi, con sintomi simil-influenzali e, come nel caso dei cinque giovani, i casi severi colpiti da polmoniti. Infine ci sono i casi critici, con pazienti che hanno bisogno della terapia intensiva per i gravi problemi respiratori che il Covid può comportare. I giovani, ha ricordato ancora Lopalco, “non devono credersi al riparo dalle forme più gravi. Serve la massima prudenza”. Il più “anziano” ha 26 anni. (fonte Gazzetta del Mezzogiorno)

Ricevi gratuitamente le notizie sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come



In questo articolo:


Change privacy settings