Regionali 2020, Lorenzo Cesa affida il simbolo Udc al foggiano D’Innocenzio. “I Cera hanno scelto un’altra strada”

La famiglia Cera, con l’ex parlamentare Angelo e il figlio consigliere regionale Napy, che sarà candidato in Forza Italia, è definitivamente fuori e non detiene più a livello provinciale il simbolo dello Scudo Crociato

La famiglia Cera, con l’ex parlamentare Angelo e il figlio consigliere regionale Napy, che sarà candidato in Forza Italia, è definitivamente fuori e non detiene più a livello provinciale il simbolo dello Scudo Crociato.

Il segretario nazionale dell’UDC Lorenzo Cesa ha incontrato una delegazione di dirigenti del partito di Foggia per delineare la strategia dell’UDC per le prossime elezioni per il rinnovo del Consiglio regionale a sostegno del candidato presidente Raffaele Fitto.
Il segretario ha conferito al segretario cittadino di Foggia, Francesco D’Innocenzio, l’incarico di coordinatore provinciale dell’UDC in provincia di Foggia. “È per me un onore avere il vessillo del partito, i Cera hanno scelto un’altra strada, stiamo lavorando alla lista forte e competitiva”, osserva a l’Immediato.





Change privacy settings