Follieri, sei sempre il solito. Salta la trattativa per l’acquisto del Foggia, Landella stanco del tira e molla con il faccendiere

Videoconferenza infuocata tra Comune di Foggia e club rossonero. Presenti il sindaco Landella, il consigliere comunale Maffei, il dirigente Dicesare e dall’altra parte, Felleca, Pintus e Pelusi

Il tira e molla con Follieri sembra giunto al capolinea. Videoconferenza infuocata tra Comune di Foggia e club rossonero. Presenti il sindaco Landella, il consigliere comunale Maffei, il dirigente Dicesare e dall’altra parte, Felleca, Pintus e Pelusi.

Dalla conversazione sarebbe emerso che Follieri, nonostante le promesse dell’altro giorno a Palazzo di Città, non avrebbe subito pronto il milione e 300mila euro da versare entro il 20 luglio, scadenza indicata durante l’incontro mediatico in Comune.

Questi presunti capitali esteri tarderebbero ad arrivare per questioni tecniche; motivazioni che non avrebbero affatto convinto Landella, stanco della telenovela con il faccendiere foggiano, ex fidanzato della Hathaway. Dunque, videoconferenza terminata bruscamente e trattativa saltata. Al momento sarebbe in stand by anche il discorso relativo alla concessione dello stadio.

Alla finestra, sempre l’imprenditore laziale Pellino che si dice pronto a versare subito 700mila euro. La scadenza imminente riguarda i 300mila euro per il fondo perduto in caso di ripescaggio. Altri soldi serviranno per l’iscrizione. In ogni caso, il duo Felleca-Pintus sarebbe disposto a staccare gli assegni e portare avanti il progetto senza l’innesto di altri soci.



In questo articolo:


Change privacy settings