Dal degrado agli investimenti per nuove macchine, nuova vita per l’ospedale ‘San Giacomo’ di Torremaggiore

Sono in corso di ultimazione i lavori della radiologia del PTA San Giacomo, locali che erano pieni di muffe e varie infiltrazioni presenti da troppo tempo. Il degrado era stato denunciato dal Comitato Salute Alto Tavoliere della Puglia da novembre del 2018. Fu inoltre oggetto anche di interrogazione urgente in consiglio regionale al governatore della Puglia, Michele Emiliano.

Non ci sono state risposte formali ma a febbraio 2020 c’è stato l’avvio dei lavori di ripristino edile e strutturale ed ora si attende il rinnovo dei macchinari obsoleti presenti nel reparto. Il Comitato Salute Alto Tavoliere della Puglia ha inviato il 13 luglio 2020 una nuova PEC alla direzione generale dell’ASL Fg per ricordare al top management sanitario che è opportuno dare una fresca ventata di innovazione al reparto con l’invio di un macchinario telecomandato per raggi X in modalità digitale diretto, oltre ad un pensile per piccoli segmenti in modalità digitale diretto.

Il tutto insieme ad un ecografo e ad un mammografo di ultima generazione potranno veramente dare piena funzionalità alla struttura radiologica che ha scritto anche lei, insieme ai reparti storici, la storia del nosocomio San Giacomo.

“Il Comitato resta vigile e continua a pressare le istituzioni per arginare il degrado che si respira in ambito sanitario in una struttura che potrebbe fare di più ma la volontà politica non le consente di decollare come sarebbe giusto per un bacino di utenza di oltre trentacinquemila persone dell’intero Alto Tavoliere pugliese – afferma Michele Antonucci, presidente del comitato -. Un altro tassello è stato conquistato ma resta tanto fare e l’impegno civico in prima linea del Comitato è sempre il medesimo, vinta una battaglia ora si prosegue”.





Change privacy settings