Barilla e Lotras insieme, accordo strategico per la Capitanata: “Asse green Puglia-Emilia nel mondo dell’agroalimentare”

Armando de Girolamo: “Segno di una sinergia tra due realtà presenti entrambe nell’area industriale del capoluogo dauno, che auspico possa costituire un modello replicabile”

“Alla vigilia della nuova campana granaria, la collaborazione avviata tra Gruppo Barilla e Lotras per il trasporto di frumento duro su ferrovia dal Terminal di Incoronata allo stabilimento di Parma assume un’importanza strategica per almeno quattro ordini di motivi”, ha dichiarato Armando de Girolamo, amministratore unico di Lotras.

“In primo luogo l’attenzione e l’impegno condivisi con Barilla per il tema centrale della sostenibilità ambientale e sociale, se si considera che sulle lunghe percorrenze l’impiego del treno in luogo dei mezzi gommati, produce  benefici evidenti,  non solo in termini di emissioni di CO2, ma anche di sicurezza stradale.

“L’intesa, inoltre – prosegue De Girolamo – rafforza la partnership non solo ideale tra i territori della Puglia e quelli dell’Emilia Romagna in tema di agroalimentare, con realtà territoriali ed imprenditoriali che sempre più interloquiscono e collaborano per la valorizzazione del settore primario che in questi mesi sta confermando la sua strategicità per l’economia e la vita del Paese”. 

“Mi piace quindi ribadire, guardando ancora una volta al nostro territorio, che il contributo e la collaborazione operativa dello stabilimento Barilla con il Terminal Lotras è segno di una sinergia tra due realtà presenti entrambe nell’area industriale del capoluogo dauno, che auspico possa costituire un modello replicabile anche con altre imprese manifatturiere e dei servizi”.

“Non meno importante, infine, la consapevolezza – peraltro suggerita dalla difficile situazione determinata dalla pandemia – che assieme è possibile superare l’emergenza e rafforzarsi sui mercati con maggiore competitività, unendo a tal fine – ha concluso de Girolamo  – vocazioni produttive e competenze per porre in essere azioni di rilancio delle attività”.