“In prima linea negli ospedali Covid di Milano”, l’impegno dei cugini Lombardi di San Severo: “Non vediamo l’ora di tornare nella nostra città”

Il racconto della battaglia in corsia contro il virus: “Non vediamo l’ora di tornare nella nostra città per riabbracciare i nostri familiari”

Michele e Andrea Lombardi, rispettivamente 29 e 25 anni, sono cugini uniti dalla stessa passione, dalla stessa professione. Da più di un mese sono in prima linea presso i Reparti Covid-19 degli Ospedali di Milano.

“Siamo sanseveresi DOC e innamorati della nostra città, anche se ormai siamo lontani da casa da anni – raccontano a l’Immediato -. Viviamo giornate frenetiche, piene di ansie, ma soprattutto con il rischio di essere contagiati. Vediamo persone morire tutti i giorni consapevoli che siamo gli ultimi volti che vedranno, sostituendoci ai loro familiari, accompagnandoli alla morte”.

“Per fortuna ci sono anche giorni dove vediamo persone che piangono dalla gioia e che ce l’hanno fatta. Noi, in quei momenti, ci rendiamo conto che ‘tutto andrà bene’. Tutto questo finirà un giorno e ritorneremo alla vita normale, con la speranza che questo virus ci insegni a rispettarci gli uni con gli altri. Siamo un popolo meraviglioso e meritiamo di esistere”.

“Non vediamo l’ora di tornare nella nostra città per riabbracciare i nostri familiari – proseguono – come non l’abbiamo mai fatto finora, perché abbiamo capito che un semplice abbraccio vale più di mille parole. Ai nostri concittadini vogliamo fare un appello, restate a casa e rispettate le norme, perché trasgredirle farebbe male solo a voi stessi e agli altri”.

Ricevi gratuitamente le notizie sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come





Change privacy settings