A Foggia il volontariato non si ferma, tutte le azioni messe in campo per chi è in difficoltà. Il CSV crea apposita sezione sul sito

In una categoria speciale, anche i numeri utili da chiamare divisi per comune e una guida ai servizi garantiti per senzatetto e persone indigenti

Il volontariato non si ferma. Anzi, nell’ambito dell’emergenza sanitaria Covid-19 sta ampliando e diversificando la propria mission. Per raccontare le diverse forme di volontariato che stanno supportando le persone più fragili, come anziani e diversamente abili, il CSV Foggia ha creato una apposita sezione del proprio sito intitolata “Emergenza Covid-19. Il volontariato non si ferma”. 

All’interno della sezione è possibile approfondire il tema, seguendo le iniziative messe in campo dalle associazioni in Capitanata: dai volontari di protezione civile che, oltre alle consuete attività di supporto alla struttura comunale, garantiscono sostegno ai soggetti “fragili”, ai numeri da poter chiamare per poter usufruire dei servizi “pronto spesa e pronto farmaco”, con consegna a domicilio. 

In una sottocategoria, intitolata “Emergenza Covid-19 – numeri utili per la cittadinanza”, sono elencati i contatti delle associazioni attive, divise per comune. 

È possibile, inoltre, trovare informazioni sulle opportunità di “volontariato temporaneo” anche per i cittadini non associati.  La Croce Rossa, ad esempio, ha deciso di permettere a tutti, dopo una breve formazione online, di supportare le attività dell’associazione a favore della popolazione.

C’è poi una guida ai servizi garantiti per senzatetto e persone indigenti. A causa dell’emergenza Covid-19, infatti, I Fratelli della Stazione di Foggia hanno dovuto sospendere i servizi dedicati ai senza fissa dimora: attività in stazione, centro diurno e dormitorio. I volontari si sono attivati, però, già da due settimane per far riaprire le attività precedentemente chiuse, come la mensa della Parrocchia Immacolata, con il sostegno questa volta del Comune di Foggia e per garantire accoglienza notturna ai senzatetto, con i propri fondi 5xmile, grazie alla collaborazione del dormitorio di Sant’Alfonso e al sostegno di Fondazione dei Monti Uniti di Foggia, Fondazione Emmaus-Siniscalco Ceci, Fondazione Vodafone Italia.

Tutte le informazioni si possono reperire sul sito www.csvfoggia.it. Gli uffici del CSV Foggia resteranno chiusi al pubblico almeno fino a venerdì 3 aprile 2020. Sarà possibile contattare gli operatori (impegnati in modalità “lavoro agile”), che garantiranno tutti i servizi compatibili con le prescrizioni contenute nel DPCM del 09.03.20, via e-mail all’indirizzo info@csvfoggia.it. 

#restiamoacasa



In questo articolo:


Change privacy settings