Aghilar non si trova, Scirpoli nemmeno. Nuovo appello delle forze di polizia: “Chiunque avesse notizie ci contatti”

Sei detenuti ancora in fuga, su di loro si stanno concentrando gli sforzi, anche investigativi, di tutte le componenti sul territorio di Polizia di Stato e Arma dei Carabinieri

Proseguono le ricerche degli evasi ancora in libertà fuggiti lunedi scorso dalla Casa Circondariale di Foggia.

Nella giornata di ieri, tra quelli catturati e quelli costituitisi, altri cinque sono tornati riassicurati alla Giustizia, da ultimo un 23enne catturato nella tarda serata di ieri dalla polizia ad Orta Nova.

Sugli ultimi sei si stanno quindi ora concentrando gli sforzi, anche investigativi, di tutte le componenti sul territorio di Polizia di Stato e Arma dei Carabinieri, ed in particolare sulla figura di Cristoforo Aghilar, il 37enne che ad ottobre 2019 uccise l’ex suocera a Orta Nova. Già all’epoca l’uomo sfuggì alla cattura per alcuni giorni, fu poi catturato mentre si trovava a casa di alcuni parenti.

Sul Gargano, invece, continua la caccia al 38enne di Mattinata, Francesco Scirpoli, elemento di rilievo all’interno dello scacchiere criminale del promontorio.

“Chiunque avesse notizie su Aghilar e sugli altri cinque ricercati – si legge in un comunicato stampa congiunto di polizia e carabinieri – può riferirle, nell’anonimato più assoluto e nella massima riservatezza, alle Forze di Polizia chiamando i numeri telefonici 112 o 113”. 

Le forze dell’ordine non hanno però diffuso i nomi dei restanti quattro ricercati tra i quali dovrebbe esserci anche il barese Ivan Caldarola, 21 anni, ambito criminalità organizzata.