Coronavirus, la Procura di Foggia apre inchiesta per i fatti di San Marco in Lamis. Nel mirino il “caso funerale”

Occhi puntati su quanto successo a San Marco in Lamis. La Procura di Foggia ha aperto una “inchiesta modello 45” dopo la morte dell’uomo trovato con il Coronavirus. “Si tratta di una sorta di pre-inchiesta – spiega ad ANSA il procuratore capo Ludovico Vaccaro – che al momento non ha ipotesi di reato nè indagati. È una inchiesta per accertare i fatti ed è di natura conoscitiva”.

Il procuratore fa riferimento alle affermazioni del presidente della Regione Puglia Emiliano che nel corso della conferenza stampa ha parlato di errore catastrofico da parte di un medico legale che avrebbe rilasciato la salma per i funerali prima di avere l’esito del tampone. “Aspettiamo di avere gli esiti degli accertamenti effettuati dagli inquirenti prima di poter parlare di una ipotesi di reato”.

Ricevi gratuitamente le notizie sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come