Edilizia foggiana prova a ripartire con i “bonus”, incentivi a cittadini e costruttori

Grande partecipazione al convegno di ieri promosso da Ance Foggia, coorganizzato con l’ordine dei Consulenti del Lavoro ed il collegio dei geometri della Provincia di Foggia sul tema decreto fiscale

Grande partecipazione al convegno di ieri promosso da Ance Foggia, coorganizzato con l’ordine dei Consulenti del Lavoro ed il collegio dei geometri della Provincia di Foggia sul tema decreto fiscale (i nuovi adempimenti per il versamento delle ritenute negli appalti e subappalti, bonus facciate – sismabonus -ecobonus 2020).

Segno che l’imprenditoria è pronta, più di sempre, a rimettere in moto l’economia con la migliore attenzione al decoro urbano, come lo stesso sindaco di Foggia, Franco Landella, ha riconosciuto intervenendo ai lavori del convegno”, dice Ivano Chierici, presidente di Ance Foggia, all’indomani di un incontro che ha fatto registrare il tutto esaurito.

Una giornata intensa, che ha visto la partecipazione di Marco Zandonà, direttore Fiscalità Edilizia – Associazione Nazionale Costruttori Edili in collegamento streaming dalla sede dell’Ance Nazionale e di Alessandro Coppola Referente Enel-x per Puglia e Basilicata che ha parlato dei benefici e delle opportunità che le comunità hanno ora davanti.

Con il sindaco Franco Landella è intervenuto anche Massimiliano Fabozzi, presidente dell’Ordine dei Consulenti del Lavoro, che ha trattato gli aspetti normativi e fiscali delle misure oggetto del convegno. Un momento anche formativo per gli imprenditori proposto dall’Ance Foggia “ è questa la strada che va percorsa – sottolinea il presidente Chierici – perché le imprese vanno innanzitutto ascoltate per poi integrare la loro azione con un sostegno mirato a rimuovere vecchi schemi e rilanciare l’economia”.

 





Change privacy settings