Il Foggia lotta e vince allo Zaccheria! Gentile stende il Brindisi nel derby senza tifosi

Grande temperamento in campo tra rossoneri e biancazzurri: decide il match la rete del capitano su rigore

Derby a porte chiuse allo Zaccheria tra Foggia e Brindisi: 1 a 0 il finale. Sblocca il match Gentile su rigore. Palo di Dario prima dell’intervallo. I padroni di casa sprecano dal dischetto con il loro capitano l’opportunità del raddoppio. Rossoneri a 51 punti.

Cronaca. (3-5-2) Fumagalli tra i pali; Anelli, Viscomi, Cadili in difesa; Ndaye, Staiano, Gentile, Gerbaudo, Kourfalidis in mezzo al campo; El Ouazni, Russo in attacco. Grande temperamento e lotta in campo in uno Zaccheria privo dei suoi tifosi. Il primo squillo è di Gerbaudo che crossa per El Ouazni ma l’italo-marocchino spara alle stelle. Ammoniti Dario e Merito tra gli ospiti per due brutti falli su El Ouazni e Viscomi. Lancio di Gentile dal limite, Pizzolato blocca. Staiano si invola, ma in tre lo atterrano in area: punizione per il Foggia. Sul punto di battuta il capitano prende male le misure, la sfera viene deviata in corner. Alla mezz’ora occasionissima per i rossoneri: contropiede di El Ouazni che si libera di Ianniciello ma scivola a pochi passi dalla porta. Poco dopo l’azione si ripete, il diagonale dell’attaccante viene murato da un difensore ospite. Giallo per Escu. Al 43′ rigore per il Foggia (fallo su El Ouazni). Dal dischetto va Gentile che fa 1 a 0. Nel minuto di recupero clamoroso palo di Dario per gli ospiti. Squadre negli spogliatoi.

Ad inizio ripresa ammonito Cadili. Entra Tortori al posto di Russo. Escu prova la conclusione al volo dalla distanza ma il muro rossonero dice no. Scontro falloso tra Pizzolato e Tortori, quest’ultimo prende il giallo. Finisce la partita di Staiano e El Ouazni, al suo posto Campagna e Tedesco. Il Brindisi le prova tutte per riaprire il match: grande contropiede di Merito, ma Fumagalli è attento e respinge coi pugni. Al 65′ altro rigore per il Foggia! Marangi (ammonito) stende in area Tedesco: sul punto di battuta ancora il capitano, Pizzolato è bravo a captare in tuffo e blocca la sfera. I rossoneri falliscono l’opportunità di chiudere il match. Esce Cadili, dentro Di Jenno. Bel filtrante tra Ndaye e Gerbaudo, Pizzolato capisce tutto e blocca in uscita il tiro debole del centrocampista rossonero. Non accade più nulla. Arriva il triplice fischio, vince il Foggia.



In questo articolo:


Change privacy settings