Archeo-trekking sul Gargano: i tesori e le bellezze di Vieste e della costa in inverno

Durante la prima tappa sarà possibile ammirare i graffiti preistorici della Grotta di Sfinalicchio per poi spostarsi nella necropoli paleocristiana della Salata

Non solo mare. C’è tanto altro da scoprire nel Parco Nazionale del Gargano, camminando tra i sentieri e il centro storico Vieste. Domenica prossima Gargano Natour, in collaborazione con Elda Hotel, propone un archeo-trekking per conoscere i tesori archeologici della costa garganica.

Durante la prima tappa sarà possibile ammirare i graffiti preistorici della Grotta di Sfinalicchio per poi spostarsi nella necropoli paleocristiana della Salata, riaperta da pochi anni grazie al progetto del Polo Culturale di Vieste. Infine si visiterà il nuovissimo Museo Archeologico di Vieste che conserva reperti archeologici dalla preistoria fino al medioevo.

L’escursione rientra in un più ampio calendario invernale di attività da fare nel Parco del Gargano, esperienze di conoscenza del territorio all’insegna della natura e della cultura che trovate su www.garganonatour.it. Informazioni e iscrizioni al 3931753151 (Domenico Antonacci).



In questo articolo: