Emergenza criminalità a Foggia. Il PD: “Comune diventi motore della riscossa”. Chiesto consiglio straordinario monotematico aperto a tutti

“Tutti vogliamo serenità e benessere; tutti vogliamo vivere in un luogo più accogliente e bello; tutti vogliamo avere ed offrire opportunità di lavoro e impresa”

“La città di Foggia è martoriata dalla violenza come raramente è capitato in passato: si spara in pieno centro, si mettono bombe ai negozi, si fanno esplodere automobili”. Esordisce così la dichiarazione congiunta del Gruppo consiliare del Pd – Pasquale Dell’Aquila, Lia Azzarone, Francesco De Vito – e del segretario cittadino del Pd Foggia Davide Emanuele.

“E così la stragrande maggioranza dei cittadini onesti e laboriosi avvertono un profondo senso di smarrimento e disagio – continuano i piddini –, mentre la nostra città continua a guadagnare il fondo delle classifiche sulla qualità della vita e a perdere opportunità di sviluppo e benessere.

Bisogna reagire tutti, istituzioni e cittadini. Bisogna ritrovare il senso dell’appartenenza profonda, non banale e superficiale, alla comunità in cui viviamo e che abbiamo il dovere di difendere e migliorare. Bisogna sostenere con fiducia e accompagnare con determinazione l’ottimo lavoro svolto dalla Squadra Stato e dal ministro dell’Interno Luciana Lamorgese, alla quale offriamo la piena collaborazione per l’istituzione della sezione della Direzione Investigativa Antimafia.

A partire dalla politica, ma non solo la politica, dobbiamo rafforzare la sicurezza dei luoghi pubblici e privati, elaborare nuove strategie di legalità diffusa, indagare la complessità del malessere sociale.

Una riflessione collettiva a cui segua un agire collettivo che prescinda dalle polemiche strumentali, dagli scoramenti comprensibili, dalle diatribe nominalistiche.

Il Partito Democratico chiede che il Comune di Foggia diventi il motore della riscossa civica a partire dallo svolgimento di un Consiglio comunale straordinario e monotematico aperto alle istituzioni e alle organizzazioni che devono, vogliono e possono collaborare alla rinascita della città.

Il Partito Democratico pretende da chi amministra il Comune di Foggia che il silenzio di questi giorni sia cancellato da parole chiare e nette di condanna di quanto accaduto. Chiediamo azioni amministrative più evidenti, coraggiose e coerenti con la necessità di preservare la sicurezza della città e diffondere la legalità. Chiediamo che i luoghi istituzionali, a partire dai corridoi del Consiglio comunale e dalle Commissioni consiliari, siano preservati dall’intrusione di soggetti estranei all’attività amministrativa.

Tutti vogliamo serenità e benessere; tutti vogliamo vivere in un luogo più accogliente e bello; tutti vogliamo avere ed offrire opportunità di lavoro e impresa. Tutti dobbiamo collaborare a realizzare i nostri desideri.

Per questo ci auguriamo – concludono dal Pd Foggia – che in quel Consiglio comunale straordinario si elaborino strategie percorribili e s’individuino azioni concrete orientate alla sicurezza della città e alla serenità dei cittadini foggiani”.



In questo articolo:


Change privacy settings