Provincia Foggia punta sull’ecoturismo: pronto il Piano della mobilità ciclistica

Il consiglio provinciale, ha adottato il “Piano della Mobilità Ciclistica Provinciale”, che sarà trasmesso alla Regione Puglia per l’approvazione definitiva.

Il presidente Nicola Gatta commenta: “La riqualificazione territoriale e la mobilità sostenibile sono tra gli obiettivi prioritari per lo sviluppo della Capitanata. Il Piano di mobilità ciclistica provinciale assume una forte rilevanza nella prospettiva strategica di intercettare fondi di finanziamento anche per l’ecoturismo. Tanto da orientare tutti i soggetti attuatori della rete ciclabile provinciale verso progetti integrati in un quadro organico e condiviso”.

Il Piano redatto dagli uffici provinciali in collaborazione con la FIAB nazionale, è quello di regolare le direttrici principali e una maglia diffusa, ma selezionata, di itinerari ciclabili, per creare un sistema a rete di mobilità equilibrato e completo, dove la bicicletta possa essere una concreta alternativa per chi si muove per vacanza o nel tempo libero.Dei cinque itinerari di lunga percorrenza che attraversano la Puglia, tre interessano la provincia di Foggia per un totale di circa 600 km: FG1 Eurovelo 5 Bicitalia 3 Via Romea Francigena da Monteleone a Rocchetta Sant’Antonio; FG2 Bicitalia 6 Ciclovia Adriatica (con due varianti: Candelaro e Valico del Lupo) da Chieuti a Cerignola/Zapponeta; FG3 Bicitalia 11 Ciclovia degli Appenini – Variante Gargano Castelnuovo Monterotaro – Vieste.

Alle tre direttrici di livello nazionale e regionale sono aggiunti altri itinerari identificati a livello provinciale, compresa la localizzazione di velostazioni:
Il Piano, inoltre, individua alcuni tracciati-pilota che assumono forte rilevanza nel quadro strategico locale, e si propongono quali elementi progettuali esemplari per la realizzazione di itinerari ciclabili in sede propria: Transgarganica;Via Verde della Daunia e Ciclovia Adriatica. 





Change privacy settings