Fidelis Andria-Foggia 1 a 2: gol pazzesco di Cittadino. Rossoneri nella scia del Bitonto

Pioggia e gelo al Degli Ulivi nel derby tutto pugliese: Gentile sblocca ma Nannola pareggia subito i conti. Decisiva la rete del numero 10 dei satanelli. La squadra di Corda sale a quota 24 in classifica

Il derby è del Foggia. 1-2 il finale al Degli Ulivi contro l’Andria. I padroni di casa restano in 10 al 33′ del primo tempo. Gentile sblocca, Nannola pareggia i conti. Ma è di Cittadino la rete decisiva della vittoria rossonera. La squadra di Corda sale a 24 punti in classifica e resta nella scia della capolista Bitonto.

Cronaca
. 3-5-2 in campo con Fumagalli tra i pali; Anelli, Viscomi, Di Jenno in difesa; Kourfalidis, Di Masi, Gerbaudo, Gentile, Staiano in mezzo al campo; Iadaresta, Tortori in attacco. 
Pioggia scrosciante sul Degli Ulivi e ritmi bassi all’inizio del match. È il Foggia a fare la partita. Bell’azione di Staiano e Di Masi che mettono davanti alla porta di Segantini un pallone pericoloso ma la difesa biancazzurra dice no. Al 6′ Gentile su punizione spedisce sul fondo. Proteste per un presunto fallo di mano di Bedin ma l’arbitro lascia giocare. Ammonito l’ex Foggia Palazzo. Poco dopo giallo anche per il vice di Corda, Roberto Cau per qualche protesta di troppo. Fiammata di Iadaresta che di testa arriva sul cross di Gerbaudo ma Segantini fa un miracolo con le mani e salva i suoi! Cresce la tensione sugli spalti e in campo. Al 33′ la Fidelis resta in 10: espulso Zingaro per un brutto fallo su Viscomi. Succede tutto al 43′: Kourfalidis appoggia per Gentile, il capitano infila sicuro nell’angolino basso col suo sinistro e fa 0-1. Il vantaggio dura poco: Nannola batte Fumagalli e insacca in rete un pallone sfuggito alla retroguardia rossonera. 1-1 e squadre negli spogliatoi.

Ad inizio ripresa il Foggia si fa più volte pericoloso. Non si placano le proteste della squadra di Corda per un tocco di mano di Cipolletta in area di rigore, ma l’arbitro fa proseguire il gioco. Entra Salines al posto di Staiano. Occasionissima per i rossoneri: Kourfalidis tutto solo si invola sulla sinistra, Segantini ancora super dice no. Che chance! Escono Di Masi e Gerbaudo, entrano Gibilterra e Cittadino. Su punizione il numero 10 appena entrato lancia in mezzo a cercare qualche compagno, Gentile spedisce a lato della rete. Il gol è nell’aria: al 33′ Cittadino lascia partire dai 25 metri un gran destro, Segantini non può arrivarci. 1-2. Nel finale fuori Tortori, dentro Russo. Non accade più nulla, il Foggia conquista tre punti importantissimi! 



In questo articolo: