Il borgo dei borghi, in finale c’è Bovino. Appello ai pugliesi: “Sosteneteci con televoto”

I 20 Borghi in gara saranno valutati, oltre che dal pubblico televisivo, mediante televoto, anche da una giuria di esperti formata da Mario Tozzi, Margherita Grambassi e Philippe Daverio

C’è grande soddisfazione a Bovino, per la conquista della finale de “Il Borgo dei Borghi”, trasmissione che ha visto in gara 60 Borghi, tre per ogni regione, con le loro bellezze naturali, l’arte, la cultura e la gastronomia tipica del luogo.

Premiato dal voto via web, Bovino ha avuto la meglio sui Borghi di Maruggio (TA) e Sternatia (LE), risultando così il borgo più bello in Puglia, scelto dai telespettatori e volando così tra i 20 Borghi che si contenderanno la palma di borgo più bello d’ Italia. 

Bovino rappresenterà la Puglia ed il Sindaco, Vincenzo Nunno unitamente alla Presidente della ProLoco Maria Rosaria Lombardi, chiedono a tutti gli amici dei Monti Dauni, del Gargano e dell’ intero territorio pugliese, di sostenere questa sera con il televoto Bovino. “Bovino è orgogliosa di rappresentare la Puglia e spero che Puglia sia orgogliosa di votare per Bovino. Insieme possiamo farcela.“

LA FINALE

I 20 Borghi in gara saranno valutati, oltre che dal pubblico televisivo, mediante televoto, anche da una giuria di esperti formata da Mario Tozzi, geologo e conduttore del programma di Rai3 “Sapiens – un solo pianeta”, da Margherita Grambassi, ex schermitrice e conduttrice televisiva e dal presidente di giuria, Philippe Daverio.

La gara tra i 20 borghi in gara è strutturata in due fasi: FASE ELIMINATORIA E FASE FINALE.

PER VOTARE

•894.222 Da fisso

•475.475.0 Da mobile

Massimo 5 voti effettuabili per ogni sessione di gara prevista dalla finale.

Il vincitore de IL BORGO DEI BORGHI – La grande sfida 2019 sarà il Borgo, che, tra i 20 Borghi finalisti, avrà ottenuto il maggior numero di voti, risultante dalla sommatoria del voto popolare, espresso via televoto, e del voto della Giuria di esperti presenti in studio durante la puntata finale. In particolare, il voto popolare varrà il 50% del totale. Il rimanente 50% sarà suddiviso tra i giurati.