Baby gang, pugno duro del prefetto di Foggia: controlli a tappeto nei luoghi della movida

Verrà convocata una apposita riunione del Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica allargato alla partecipazione del Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Foggia e del Procuratore della Repubblica presso il Tribunale dei Minori di Bari

A seguito di aggressioni compiute nell’ultimo periodo nel capoluogo dauno, da gruppi di adolescenti, stamattina il prefetto di Foggia, Raffaele Grassi, ha presieduto una riunione di Coordinamento tecnico delle Forze di Polizia alla quale è stata invitata a partecipare anche una vittima degli episodi criminosi.

Al fine di prevenire ulteriori analoghi eventi, è stata disposta l’intensificazione dei servizi di controllo del territorio, da svolgersi congiuntamente tra le Forze di Polizia, in particolare il sabato sera e nei luoghi di aggregazione oggetto di frequentazione da parte di adolescenti.
Inoltre, nei prossimi giorni, il prefetto convocherà una apposita riunione del Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica allargato alla partecipazione del Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Foggia e del Procuratore della Repubblica presso il Tribunale dei Minori di Bari.

Nell’occasione saranno invitati a partecipare anche i rappresentanti dell’amministrazione comunale e dell’Ufficio Scolastico regionale per individuare iniziative congiunte, volte a rafforzare le azioni di promozione della cultura della legalità tra i giovani anche in previsione di una possibile sottoscrizione di uno specifico Protocollo che definisca un percorso virtuoso, con la partecipazione di tutte le istituzioni interessate, utile a contrastare e prevenire ogni fenomeno di devianza giovanile.



In questo articolo:


Change privacy settings